7 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Rosy Bindi nuova presidente dell’Antimafia. Il Pdl insorge

HomeNotizie NazionaliRosy Bindi nuova presidente dell’Antimafia. Il Pdl insorge
la notizia dopo la pubblicità

rosy bindi pd

Rosy Bindi è la nuova presidente dell’Antimafia. La neo presidente è stata eletta con 25 voti su 50 componenti, ma non è stato un passaggio indolore e privo di proteste.

La commissione parlamentare d’inchiesta è già travolta dalle polemiche: davanti alla prova di forza voluta dal Pd, infatti, il Pdl si è irrigidito disertando la seduta stessa in cui si votava per il presidente e annunciando poi un «mini Aventino» per le prossime settimane.

Si tratta dunque di un’altra mina sganciata sull’alleanza di governo: «Se la Bindi non si dimette non parteciperemo ai lavori», hanno minacciato i capigruppo Renato Schifani e Renato Brunetta. «In questo modo la commissione è affossata e delegittimata», ha aggiunto Fabrizio Cicchitto. Rosanna Scopelliti, uno dei commissari antimafia appartenente al Pdl, è però di opinione diversa: «Io parteciperò ai lavori perché per me è un onore far parte della Commissione. La mia storia e la memoria di mio padre, magistrato assassinato per mano mafiosa, non mi permettono di disertare le sedute. Non posso fare a meno di essere Rosanna Scopelliti. Spero che anche nel mio gruppo ci sia un ripensamento perché è importante che la Commissione inizi a lavorare».

Su tutto ciò cerca di fare da pompiere il presidente del Senato Pietro Grasso: «Non si poteva più aspettare oltre, si doveva far partire i lavori e spero che il Pdl possa ritornare sulla decisione di non parteciparvi».

L’interessata, intanto, non ci pensa proprio a ritirarsi: «Devo rispettare l’indicazione dei 25 che mi hanno votato. Sono più loro di quelli che chiedono le mie dimissioni».

Paolo Pradolin

[23/10/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Chi volontariamente non si vaccina ruba un pezzo di probabilità di evitare la dissoluzione del genere umano. Lettere

Con la propaganda No-Vax io non riesco a discutere né a confrontarmi perché si tratta di un Extramondo *(una specie di Vandea del XXI secolo)* nel quale non riesco neanche a respirare. La Storia non si muove in senso vettoriale ma circolare...

Donna morta dopo 4 vaccini, figli: “A noi chiesto niente”, l’ospedale: “C’è il consenso informato”

La signora aveva fatto un ictus a marzo, dopo la prima coppia di vaccini. Ne avrebbe poi ricevuto altri due secondo la denuncia dei figli.

Dramma sul campo di calcio nel sandonatese: 17enne sviene e non si sveglia più

Christian Bottan, 17 anni, è svenuto sul campo da gioco. Con il passare dei secondi il malore ha assunto una valenza sempre più drammatica.
spot

Musei Civici Veneziani, grave attacco a lavoratrici e lavoratori

Nei Musei Civici Veneziani si aggrava l’attacco alle lavoratrici e ai lavoratori dei servizi in appalto, con l’annuncio delle cooperative Coopculture e Socio Culturale della disdetta dei contratti integrativi aziendali. Ancora una volta l'unica strategia che le aziende intendono attuare è quella...

5×1000 alla Voce di Venezia: da 16 anni ti siamo fedeli, ci meritiamo una firma?

5x1000 al nostro giornale: da 15 anni ti siamo fedeli, meritiamo una tua firma? Tu che ci leggi conosci già il nostro lavoro. Sicuramente hai già letto nostri articoli: le ultime notizie più importanti del giorno da leggere già dalle prime ore del...

La Venezia perduta. Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi

Testolini chiude, dal 1911 la cartoleria dei Veneziani. Storia e ricordi di un altro pezzo di Venezia che scompare. Intervista a Stefano Bettio, assieme al fratello Alessandro, ultimi gestori.
Advertisements

Marinaio ‘sprezzante’, alterco in motoscafo Actv

E' ormai un quarto alle 8 e alla fermata di San Pietro di Castello non si vede ancora all'orizzonte il motoscafo Actv con direzione Fondamente Nove, quello che porta i dipendenti dell'Ospedale Civile a lavorare (7,39 sul tabellone). "Passano altri cinque, dieci,...

Mobbing e lavoro. Quando il mobbing è «illusione». Perché promesse di vari avvocati sono spesso «processualmente» irrealizzabili

Questo breve articolo non ha come scopo quello di citare giurisprudenza complessa o iniziare discorsi astratti e bizantini sul mobbing che non servono ad altro che a tediare il lettore nella migliore delle ipotesi o a creare false aspettative nella peggiore....

Walter Onichini è in carcere, Zaia: “Mattarella conceda la grazia”

Caso Onichini: Zaia chiede la grazia per il macellaio che è in carcere per aver sparato al ladro. "Mi rivolgo al capo dello Stato e chiedo che venga concessa la grazia a Walter Onichini", sono state le parole del presidente della Regione...

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.