Roma deludente contro la Samp, e la Lazio si avvicina

68

Roma deludente contro la Samp

Roma deludente contro la Samp, ma almeno non ci si potrà più lamentare della pareggite, dopo la prestazione della squadra di Rudi Garcia di ieri che, dopo la sconfitta per 0-2 in casa con la Sampdoria, vede sempre più lontano lo scudetto, ma soprattutto, vede avvicinarsi lo spettro della Lazio, ad un solo punto di distanza.

I tifosi non ci stanno, fischiano, fanno partire i cori “noi tifiamo solo la maglia”, ma il risultato non cambia. La Samp rischia per tutto il primo tempo e viene fuori nel secondo con un gol di De Silvestri da calcio d’angolo, con una difesa della Roma impalpabile. Raddoppia poi con il cecchino Muriel che, appena entrato, metta al sicuro il risultato.

Con la Lazio ad un solo punto di distanza (che ne ha guadagnati ben 11 nelle ultime partite), il Napoli a 4, Fiorentina e Samp a 5, anche la qualificazione diretta in Champions League per la squadra di Garcia potrebbe non essere più una certezza.

Di chi è la colpa: dei giocatori o dell’allenatore? Di entrambi in maniera diversa. La Roma paga la testardaggine di Garcia nel voler continuamente puntare su un certo tipo di gioco e su certi giocatori che, sebbene bandiera di una squadra, non riescono più a rendere come dovrebbero, indebolendo, di fatto, il gioco di tutta la Roma.

Sara Prian

17/03/2015

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here