riVEmo – Tre giorni per iniziare a cambiare Venezia

ultima modifica: 09/09/2020 ore 17:35

268

Dal progetto a lungo termine Behind Venice, nasce riVEmo una tre giorni, 12-13-14 Settembre, per scoprire la vera Venezia, con un formato che consentirà ai visitatori di partecipare fisicamente (prenotandosi attraverso la mappa interattiva presente nel sito di behind-venice.com) e darà ampio spazio anche alla parte digitale, con dirette streaming dei workshop (gratuiti e non), dimostrazioni nelle botteghe, visite guidate, nonché alcuni aperitivi (gratuiti) che si terranno sabato 12 settembre (presso Feelin’ Venice, Sunset Yogurt e Hotel Heureka).

sponsor

Alice Bianco, Sara Prian e Simone Padovani gli organizzatori dell’evento, ma anche i fondatori di Behind Venice vogliono con riVEmo “Creare un evento simbolico fisico, che si ripeta nel tempo in modo da creare nelle persone un’abitudine a considerare la Vera Venezia e non solo come lo è stato sinora i luoghi del turismo di massa. Il format è stato pensato considerando e valutando sempre l’evoluzione della situazione Coronavirus, con lo scopo di dare continuità a questo tipo di visione della città”.

sponsor

riVEmo vede coinvolte oltre 100 tra botteghe, associazioni e artigiani, con più di 140 workshops che si svolgeranno in quei tre giorni, tour gratuiti e attività per bambini. A dare loro un appoggio per la distribuzione delle cartoline informative che potrete trovare in giro per la città e per le dirette streaming anche i ragazzi di Venice Calls e l‘Associazione do.ve Dorsoduro “Vogliamo – continuano – cominciare a digitalizzare sia le singole realtà artigiane e locali, sia il modo di fare eventi, unendo il fisico al digitale, permettendo alle persone che ne hanno la possibilità, di andare in bottega e partecipare fisicamente ai workshop, e per chi non ne ha la possibilità, di goderseli in streaming. Ma anche far conoscere la professionalità degli artigiani, con laboratori e workshops, fornendo loro tutto il supporto tecnologico necessario per far si che cambi la forma, ma non il contenuto, aumentando così le possibilità di visibilità”

Ma che cos’è Behind Venice?
Il progetto senza scopo di lucro, mira ad aiutare, a titolo totalmente gratuito e volontario, le realtà artigiane artistiche di oggi di Venezia e della Laguna.
“Vogliamo dare una spinta e un cambio alla città e abbiamo quindi deciso di unire la volontà, la passione e i nostri talenti, per offrire dei servizi che possano essere utili, pensando al bene comune. Promozione e collaborazione sono due elementi fondamentali, perché ne vale del presente e del futuro della nostra Venezia.’’


Il tutto attraverso una serie di iniziative, come detto, a lungo termine che vanno da una comunicazione etica e quindi trasparente ed accessibile, un e-commerce dedicato grazie alla collaborazione con Marco Ziliotto  e il suo ebotteghe.it , una mappa interattiva dove trovare tutte le attività artigianali, associazioni e strutture ricettive della rete virtuosa, ma anche la creazione di tour virtuali nelle botteghe stesse dove ci sono parti cliccabili in cui la gente può vedere video (caricati sul nostro canale YouTube) della lavorazione e delle interviste, curiosità sulla bottega e sulla città di Venezia e potrà anche comprare gli oggetti che vedranno esposti con un link diretto all’e-commerce dell’artigiano stesso oppure su e-botteghe, progetti di photovoice che mirino ad aiutare i cittadini, combinando fotografia e psicologia di comunità.

Vi aspetta quindi una tre giorni all’insegna della Venezia vera quella che vuole dimostrare che si può costruire ancora, e anzi, cogliere da questi periodi di sofferenza, il massimo per recuperare dei valori fondamentali.

 

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here