24.3 C
Venezia
martedì 22 Giugno 2021

Reyer Campione d’Italia, Venezia ai vertici dello sport dopo decenni

HomeReyer Umana Basket VeneziaReyer Campione d’Italia, Venezia ai vertici dello sport dopo decenni

Reyer Campione d’Italia, Venezia ai vertici dello sport dopo decenni

Dici scudetto del basket e leggi Reyer Venezia.

A Trento Ress e compagni scrivono la storia e vincendo gara -6 diventano Campioni d’Italia al primo match ball.

Un’impresa dai mille significati, una vera Fenice perché l’origine di questo trionfo viene proprio dalle ceneri.

Da quell’abisso in cui era finito il movimento cestistico lagunare dopo gli anni della Reyer alla Misericordia e quindi all’Arsenale.

Uno scudetto made in Bugnaro, imprenditore amante dello sport in maniera maniacale, che ha investito milioni di euro per riportare ai vertici il marchio sportivo più antico d’Italia, targato 1872, anno di fondazione della Reyer.

Vince Venezia, vincono veneziani e mestrini assieme, vince un progetto, vince la grande costanza di una squadra costruita per arrivare lontano, forse non così lontano ma che ha sempre dimostrato carattere, cuore, forza, determinazione.

L’Aquila Dolomiti Trento ha fatto di tutto per mettersi di traverso al team di coach Walter De Raffaele ma la sua dinamicità, la sua fame, la sua grande voglia non è bastata contro una squadra come la Reyer che ha dimostrato solidità, esperienza, capacità di gestione dei momenti topici.

A Trento l’ultimo atto, una partita tirata, la sesta di una serie di finale dove non sono mancati i colpi di scena. Il terzo quarto ha segnato il solco, quel piccolo margine che poi Venezia, malgrado il recupero della Dolomite e di Craft e compagni ha saputo respingere fino all’ultimo secondo.

Vince una squadra, vince una società che ha fatto della programmazione la sua forza, vince una città che da tempo non gustava il sapore del successo.

Venezia Fc in B, Mestre in Lega Pro, Reyer Campione d’Italia, la rinascita di una territorio si vede anche da queste cose. E Venezia, quella Venezia metropolitana di cui tanti parlano ci sta provando davvero a darsi un tono, un ruolo, un nuovo assetto.

Reyer vince lontano da casa ma a Mestre il delirio va avanti fino a notte fonda.
Prima in piazza Ferretto con centinaia di tifosi impazziti a saltare e cantare. E poi davanti al palasport Taliercio per l’attesa del rientro degli eroi.

Squadra che arriva alle 3.30 del mattino e che annega nella gioia assieme ai suoi tifosi.

Notte da ricordare per Venezia e per Mestre. Notte da scudetto.

L’Umana Reyer Venezia è campione d’Italia.

► Venezia promossa in serie B. Presidente Tacopina: “L’avevo detto, e Penzo ancora nostra casa”
► Umana Reyer, entusiasmo e abbonamenti. Mercoledì presentazione

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor