Restiamo a casa e giochiamo: i consigli per single, per coppie e i games di gruppo

ultimo aggiornamento: 19/04/2020 ore 09:28

163

Lo so, scusate se mi ripeto, ma dovete proprio capirlo questo concetto. E poi, diciamocela tutta: nerd casalinghi eravamo prima, e nerd casalinghi possiamo restare adesso, magari dedicandoci ancora di più ai giochi che ci piacciono.

Così, dopo le Pandemie on-games che hanno fatto arrabbiare più di uno (e per le quali non mi scuso a meno che non abbiate provato come consigliato a giocarci…), ecco altri tre consigli, legati alle diverse situazioni di quarantena nella quale ognuno di noi si trova in questo momento.

1) QUARANTENA DA SINGLE:
Volete passare ore con un semplice mazzo di carte e impazzire nel tentativo praticamente al limite del possibile di vincere? Allora quello che fa per voi è The Game della DV Giochi. In the Game l’avversario da battere è il gioco the game gioco box recensione up stesso: al centro del tavolo si formano quattro mucchietti di carte. Due hanno i numeri crescenti da 1 a 99, gli altri due i numeri decrescenti da 100 a 2 e lo scopo è calare sui quattro mucchietti il maggior numero di carte, meglio se tutte.

Facile? Non proprio, perché quasi sempre a un certo punto sarà impossibile usare la carta che esce, e allora via a ricominciare da capo e entrare nel vortice.

Siete riusciti a finirlo? Allora, ecco la versione Extreme con incluse 28 carte “comando” che daranno del filo da torcere anche ai giocatori più esperti. Se giochi una carta comando, dovrai eseguire le nuove regole esattamente, o la partita è persa. Cioè, per ora., da esperienza personale, sempre. ..

2) QUARANTENA IN COPPIA
In effetti è il caso migliore, e forse avrete di meglio da fare che giocare: Ma dopo alcuni giorni assieme, vi assicuro che un piccolo momento di pausa dal resto della vita (dal pulire casa, ovvio… che cosa avevate capito?) ci vuole, e allora ecco un classico che – per lo meno in Italia – pochi conoscono (ed è un male).
hare and tortorise gioco recensione box
Hare and tortoise, primo gioco a vincere nel 1979 il premio “Gioco dell’anno” in Germania, si trova in una bellissima edizione della Gibsons che smussa leggermente le caratteristiche “infantili” delle grafiche precedenti per dare una versione più adulta rispettando le regole e le tematiche tradizionali. Il gioco è molto semplice: ognuno ha in dotazione un segnalino lepre, tre carte lattuga e una serie di carte carote. Mangiando le carote, si fanno avanzare le lepri lungo il percorso, ma per vincere bisogna anche esaurire le carte lattuga fermandosi un turno sulle rispettive caselle.

Inoltre, le carte carote si esauriscono presto, e per avanzare bisognerà dunque ancora fermarsi sulle caselle che ci danno il “carburante”, ma attenzione! Non si potrà vincere se si hanno ancora 10 o più carte carota in mano. Gioco veloce ma molto tattico, che in due forse perde qualcosa del suo fascino, ma è sempre vario e coinvolgente (e- soprattutto – volevo farvelo conoscere a tutti i costi…)

3) QUARANTENA DI GRUPPO CON FAMIGLIA
E’ giunto il momento di lasciare da parte per un poco le cose semplici, e di passare assieme un intero pomeriggio. Almeno così saprete cosa fare, e -dato il consiglio – magari riuscite a passare una intera settimana (poi la settimana prossima vi prometto una nuova puntata…).
marco polo II gioco recensione box
Marco Polo II, Agli Ordini del Khan (ovviamente Giochi Uniti), prosegue la linea di giochi sul famoso mercante italiano che, con il primo titolo, aveva qualche anno fa ottenuto importantissimi riconoscimenti in tutto il mondo, fino a sfiorare la vittoria al Gioco dell’Anno in Germania (ma trionfando, fatto non meno importante, nella classifica del pubblico sia in terra tedesca che in Austria).

Dopo aver ripercorso nel primo capitolo le rotte di Marco Polo da Venezia fino alla corte di Kublai Khan, nel secondo atto la mappa si concentra esclusivamente in Asia, dove Marco Polo e i suoi compagni (cioè i giocatori), viaggiano a nome del Khan in giro per l’impero.

Se sono ovvi i riferimenti, anche nel regolamento, al primo capitolo, questo è un gioco completamente a sé stante con nuove azioni, personaggi sconosciuti e nuove condizioni per decretare la fine gioco. Per il resto. lo schema resta quello avvincente dell’originale: comprare le merci, concludere contratti e prepararsi a viaggiare sulle gobbe di cammello a spasso per l’Asia.

Massimo Tonizzo

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here