Quando posso andare in pensione? Subito, anzi no, torni a lavorare

78

aula studenti classe scuola

Passioni e hobby accantonati per anni per continuare ad insegnare a studenti per più di 40 anni. Poi la tanto sospirata lettera di pensionamento dal mittente più illustre: il ministero dell’istruzione. Ma era tutto un errore.

Questo “brutto scherzo” è capitato a 8 (potrebbero però essere anche di più) insegnanti del Veneto che dopo 40 anni di duro lavoro, pensavano proprio fosse arrivato il momento di appendere il gesso al chiodo. Invece no.

La comunicazione ai docenti è arrivata i primi di ottobre. Gli insegnanti hanno tenuto la loro ultima lezione, salutato i propri studenti e raccolto le proprie cose, pronti ad affrontare una nuova fase della loro vita. Solo 20 giorni dopo però una telefonata delle scuole ha comunicato il contrordine: lei non è più in pensione, c’è stato un errore.

Moltissimi di questi docenti dovevano già essere in pensione da molto tempo, ma la legge Fornero aveva posticipato il loro pensionamento di alcuni anni. Poi è arrivato il momento lo scorso settembre, accompagnato dalla tanto attesa comunicazione della pensione, anche perché la legge dice: «se ci sono esuberi in una classe di concorso e avendo acquisito i quarant’anni di lavoro, questi esuberi possono andare in pensione».

Ma dallo scorso 20 ottobre, questo esubero “non è proficuamente utilizzabile” e gli 8 docenti a cui è capitata questa disavventura, devono tornare subito sulle loro cattedre.

Uno degli insegnanti ha deciso di prendere carta e penna e scrivere una lettera al ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza, per raccontare la sua, ma anche quella degli altri, delusione. «E’ ingiusto – dice – quello che ci è capitato dopo così tanti anni di servizio. Inammissibile venire trattati con tanta superficialità su aspetti della vita così importanti».

Sara Prian

[06/11/2013]

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here