lunedì 17 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

Prostituzione non si ferma: 4 daspo e 2.500 euro di sanzioni della Polizia locale di Venezia

HomeMestre e terrafermaProstituzione non si ferma: 4 daspo e 2.500 euro di sanzioni della Polizia locale di Venezia

Nei giorni scorsi gli operatori della Polizia locale sono intervenuti sia nell’area del Rione Piave a Mestre che lungo via Fratelli Bandiera a Marghera notificando quattro Daspo urbani e sanzioni per oltre 2mila 500 euro.
Negli interventi di mercoledì gli agenti, a bordo di una radiomobile del Nucleo Operativo priva di insegne, hanno sanzionato in via Fagarè un 56enne di Mogliano che aveva appena fatto salire a bordo del proprio veicolo una donna (45 anni di origine cinese) per consumare un rapporto. Per entrambi è scattato l’ordine di allontanamento per 48 ore dalla zona (daspo urbano); inoltre all’uomo sono stati contestati la violazione del regolamento di polizia urbana e delle norme anti-Covid, in quanto proveniente da un comune diverso.
Nella stessa serata, in via Fratelli Bandiera, sono stati sanzionati, sempre a norma del regolamento di polizia urbana,

un camionista di origine romena e un cittadino del Bangladesh, per aver contrattato e tentato di consumare prestazioni sessuali con delle prostitute bulgare che si trovavano nella zona.
Nel tardo pomeriggio di ieri, infine, una radiomobile del Nucleo di Pronto Impiego di Terraferma, anch’essa priva di insegne, ha fermato un 60enne mestrino che aveva fatto salire a bordo della sua auto una prostituta in via Fagarè per poi spostarsi e appartarsi in via Monte Piana.
Per lui e per la donna, una cinese 48enne residente a Mestre, 450 euro di sanzione e daspo urbano per 48 ore.

(Rip.)
Nei giorni scorsi gli operatori della Polizia locale sono intervenuti sia nell’area del Rione Piave a Mestre che lungo via Fratelli Bandiera a Marghera notificando quattro Daspo urbani e sanzioni per oltre 2mila 500 euro.
Negli interventi di mercoledì gli agenti, a bordo di una radiomobile del Nucleo Operativo priva di insegne, hanno sanzionato in via Fagarè un 56enne di Mogliano che aveva appena fatto salire a bordo del proprio veicolo una donna (45 anni di origine cinese) per consumare un rapporto. Per entrambi è scattato l’ordine di allontanamento per 48 ore dalla zona (daspo urbano); inoltre all’uomo sono stati contestati la violazione del regolamento di polizia urbana e delle norme anti-Covid, in quanto proveniente da un comune diverso.
Nella stessa serata, in via Fratelli Bandiera, sono stati sanzionati, sempre a norma del regolamento di polizia urbana,

un camionista di origine romena e un cittadino del Bangladesh, per aver contrattato e tentato di consumare prestazioni sessuali con delle prostitute bulgare che si trovavano nella zona.
Nel tardo pomeriggio di ieri, infine, una radiomobile del Nucleo di Pronto Impiego di Terraferma, anch’essa priva di insegne, ha fermato un 60enne mestrino che aveva fatto salire a bordo della sua auto una prostituta in via Fagarè per poi spostarsi e appartarsi in via Monte Piana.
Per lui e per la donna, una cinese 48enne residente a Mestre, 450 euro di sanzione e daspo urbano per 48 ore.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Weekend di sofferenze a Venezia. Alla Celestia visitatori della Biennale opprimono i residenti

L'ultimo weekend a Venezia ha portato un flusso eccezionale di persone. I numeri ufficiali si sapranno più avanti ma per chi abita in città non ce n'è bisogno: la prima settimana estiva ha visto la città assalita da turisti, vacanzieri e...

Polmonite Bilaterale da Covid, ricoverata in rianimazione. Ha sette mesi

A sette mesi ha il Covid ed è ricoverata in rianimazione. Alla piccola viene assicurata la migliore assistenza possibile, per questo è stata trasferita dalla Calabria a Roma. La piccola ha soli sette mesi ed è ricoverata in terapia intensiva perché contagiata...

“Alcune malattie non hanno cure dopo 40 anni, il vaccino lo hanno fatto in pochi mesi: è un miracolo”. Lettere

E' convinzione che i miracoli siano spettanza religiosa: falso! Nell'ultimo anno e mezzo è accaduto un miracolo "laico" che ha dell'incredibile. Dopo 40 anni di ricerca, nessun vaccino contro l'HIV; nessun vaccino perpetuo contro la banale influenza; nessun trattamento farmaceutico valido...

Venezia? Città invivibile per tutti. Lettere

In risposta a: “L’esodo da Venezia c’è ma è voluto e alcune categorie sono privilegiate”. La città è invivibile per tutti. Molti anziani non possono più muoversi di casa poiché quasi tutti gli appartamenti a Venezia non sono dotati di ascensore, c’è il...

19enne di Pianiga trovato morto a Padova. La disperazione della famiglia. Di Andreina Corso

Un ragazzo muore a 19 anni a Padova, all’interno di un capannone abbandonato poco distante dal Parco delle Mura, frequentato da chi si trova a vivere in strada, a cercare riparo e rifugio per la notte che sembra coprire con una...

Santa Margherita (Venezia) e degrado: i residenti reagiscono

Degrado notturno in Campo santa Margherita: i residenti reagiscono. La pandemia l’aveva rimossa quella sgradevolezza di sapere e vedere un campo vivo, abitato dai residenti, amato per la sua solarità conviviale, trasformarsi nella notte in un deposito di rifiuti, di bottiglie e...

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

No Vax passano alle minacce: lettera con proiettile a dottoressa di Padova

No Vax passano alle minacce: l'immunologa Viola a Padova finisce sotto scorta a causa di una lettera con proiettile. C'è grande riserbo dagli inquirenti ma si è saputo che la lettera di minacce No vax conteneva un proiettile ed è stata...

Mobbing e lavoro. Quando il mobbing è «illusione». Perché promesse di vari avvocati sono spesso «processualmente» irrealizzabili

Questo breve articolo non ha come scopo quello di citare giurisprudenza complessa o iniziare discorsi astratti e bizantini sul mobbing che non servono ad altro che a tediare il lettore nella migliore delle ipotesi o a creare false aspettative nella peggiore....

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

Dal 2022 per venire a Venezia si dovrà prenotare

Venezia e overtourism: nel 2022 Venezia potrebbe essere a numero chiuso con tanto di tornelli. Dall'estate 2022 per entrare a Venezia servirà prenotare secondo il progetto. Dopo i rinvii legati anche al Covid, il Comune ha stabilito che il prossimo anno vedrà...

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...