COMMENTA QUESTO FATTO
 

carabinieri-scuola-ricerca-droga-classe-cane-up.jpg

Professoressa scoperta consumatrice abituale di hascisc da controllo antidroga nella scuola.

Metti che vi sia un controllo antidroga nella scuola per soffocare eventuali traffici di stupefacenti nei plessi scolastici e metti che il cane addestrato a fiutare la droga si metta ad abbaiare non quando passano vicino i ragazzi con gli zainetti bensì una professoressa.

“Notizie come questa mi lasciano sconcertata. I genitori, le istituzioni, la società: tutti si aspettano che l’insegnante ricopra il ruolo di educatore nei confronti degli studenti che gli vengono affidati”. Lo afferma oggi l’assessore regionale all’Istruzione, Elena Donazzan, commentando il caso dell’insegnante di un Istituto Superiore di Portogruaro scoperta in un controllo antidroga come consumatrice abitudinaria di hascisc.

“E’ evidente – prosegue Donazzan – che un’insegnante come questa, scoperta dei cani antidroga quale consumatrice abitudinaria di hashish, abbia fallito miseramente in questo compito. Un grande plauso va rivolto alle donne e agli uomini dell’Arma dei Carabinieri che, coordinati dal Comando Provinciale di Venezia, hanno portato all’identificazione di uno spacciatore e di due consumatori abituali. Auspico che la scuola intervenga con sanzioni proporzionate all’innegabile gravità dei fatti riscontrati dai militari. In particolare per l’insegnante, che ha tradito la fiducia e disonorato il ruolo che le erano affidati, spero possa scattare il licenziamento. Ho già chiesto un incontro con il Dirigente – conclude – affinché, con il consiglio di istituto, venga affrontata al più presto questa gravissima situazione e conseguentemente adottati gli opportuni provvedimenti”

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here