18.9 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

Processo Eternit: nessun colpevole, Schmidheiny assolto

HomeCronacaProcesso Eternit: nessun colpevole, Schmidheiny assolto

paura-ebola-milano-imputato-del-ghana-sputa-sangue-in-tribunale

Per la strage dell’Eternit non ci sono colpevoli.
Il «processo del secolo», così come è stato ribattezzato, essenzialmente contro contro il magnate svizzero Stephan Schmidheiny, accusato di disastro ambientale per aver esposto i lavoratori all’amianto e alla conseguente morte per mesotelioma pleurico, si è concluso con l’assoluzione dell’imputato.
Il verdetto dell’assoluzione è arrivato tra i fischi e le grida dei familiari di alcune delle oltre 3 mila vittime registrate nei 4 stabilimenti italiani della multinazionale elvetico-belga.
Sfumano così i risarcimenti per i congiunti dei morti per amianto, quei risarcimenti già previsti dalla sentenza di appello per le 983 parti civili.
“Salvi” quanti avevano un accordo extragiudiziale (circa 2 mila parenti di persone decedute) che potranno tenere i risarcimenti.
Eternit, una parola che fa paura oggi. C’è chi dice che la strage avrà il suo picco nel 2025, come anche c’è chi ribadisce che le conseguenze dell’esposizione all’amianto erano note ai vertici Eternit, che però le ignorarono.
«Reato prescritto». Troppo tempo è passato tra i momenti del presunto reato e le morti.

Mario Nascimbeni

20/11

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.