Pontone e motobarche in arrivo: controlli al Ponte di Calatrava

Si sarebbero evidenziati distaccamenti delle saldature e deterioramenti dell’arcata. Dal 23 novembre al 6 dicembre saranno monitorate e controllate le saldature che sostengono il ponte. Variazioni alla navigazione previste.

284

Pontone e motobarche: si fanno controlli al Ponte di Calatrava
Non c’è pace per il ponte della Costituzione, al di là degli estimatori dell’opera dell’architetto spagnolo Santiago Calatrava e di chi lo critica, si muovono ragioni che non riguardano il gradimento personale e collettivo, ma la sua stessa stabilità, che coinvolge non solo l’estetica, ma le fondamenta della città.

E i problemi riscontrati hanno convinto l’amministrazione comunale ad assumere provvedimenti, non potendo ignorare la presenza di nuove crepe che danneggiano i masegni, in particolare nella zona adiacente alla stazione.

Si sarebbero evidenziati distaccamenti delle saldature e deterioramenti nell’arcata del ponte, che in ogni caso, è continuamente monitorato da Insula, allo scopo di garantirne la staticità insieme al controllo della tenuta delle fondamenta.

Il Comune ritiene che la parte della pavimentazione compromessa, che necessita di una giuntura di dilatazione nel movimento, sia di competenza di Grandi Stazioni, che rimanda però al mittente, sostenendo che è proprio la parte di spettanza comunale, a essere mancante.

Non resta quindi che verificare tutto nel dettaglio e allo scopo, dopo due giornate di riunione del Comitato tecnico dell’apparato Lavori Pubblici, allargato alla Polizia locale e alla centrale operativa Actv, considerato il punto strategico del ponte, sotto il quale transitano i mezzi di trasporto, si è deciso di intervenire, con un’ordinanza già sul sito dell’albo pretorio del Comune.

Dal 23 novembre al 6 dicembre saranno monitorate e controllate le saldature che sostengono il ponte, sperando che non piova e che il tempo consenta la continuità dei tempi di lavoro. Allo scopo, sul posto arriverà un grande pontone galleggiante, due motobarche e quanto è necessario per l’intervento tecnico previsto.

Il lavoro di monitoraggio implicherà in quelle giornate qualche mutamento nei percorsi di navigazione, come la sospensione del pontile di Santa Chiara, ma questi disagi sono inevitabili e comunque coinvolgono la cittadinanza per soli quindici giorni.

Andreina Corso

► Ponte Costituzione, il giudice: Calatrava paghi, errori di progettazione
► Articolo sul ponte di Calatrava, lo studio dell’Architetto risponde

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here