5.7 C
Venezia
giovedì 09 Dicembre 2021

Percepivano disoccupazione ma lavoravano in nero, altri si intascavano i contributi Inps: i controlli della Guardia di Finanza fanno strage di irregolarità a Jesolo e Cavallino – Treporti

HomeLido di VeneziaPercepivano disoccupazione ma lavoravano in nero, altri si intascavano i contributi Inps: i controlli della Guardia di Finanza fanno strage di irregolarità a Jesolo e Cavallino - Treporti
la notizia dopo la pubblicità

jesolo litorale veduta dall'alto

Numeri che fanno paura: quasi trecento lavoratori irregolari impiegati. Un ristoratore si intascava gli importi da versare all’Inps dei suoi dipendenti, per questo sono state elevate sanzioni per oltre un milione di euro nei confronti di otto attività commerciali di Jesolo e Cavallino – Treporti.

Questo il bilancio delle verifiche effettuate in questi giorni dalla Guardia di Finanza di Jesolo che hanno portato anche alla denuncia del gestore di un noto ristorante di Cavallino.

Le fiamme gialle hanno accertato che lo stesso si intascava i loro contributi previdenziali. Otto le imprese finite nel mirino: quattro ristoranti, due alberghi e due centri estetici che esercitavano complessivamente con 294 lavoratori irregolari, per l’80 per cento stranieri, 167 dei quali completamente in nero.

In altri sette casi le imprese sono andate incontro a sanzioni e due sono quelle che rischiano la chiusura, in quanto oltre il 20 per cento dei lavoratori impiegati risultava totalmente in nero. Tra i dipendenti irregolari, la Guardia di Finanza ne ha individuati 31 che oltre a lavorare in nero percepivano l’indennità mensile di disoccupazione. Tutti sono stati segnalati all’Inps per il recupero delle somme indebitamente intascate.

Gli uomini guidati dal comandante della tenenza di Jesolo Gabriele Izzo hanno rilevato in totale 1.513 giornate lavorative irregolari.

Redazione

[16/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Venditori abusivi e forze di polizia, il dibattito dei nostri lettori

Questo articolo qui sotto ha avuto la capacità di aprire un acceso dibattito tra alcuni nostri lettori in merito alla questione dei venditori ambulanti abusivi a Venezia. Tutte le posizioni sono rispettabili e dettate da valutazioni personali di logica e di coscienza...

Non si è vaccinato: sospeso medico di base di Venezia, Castello

Salvatore Di Prisco, medico di base con ambulatorio a Venezia, nel sestiere di Castello, è stato sospeso dalla professione fino al 31 dicembre dal suo Ordine professionale. Il medico, molto preparato, con 34 anni di anzianità, con specializzazioni in otoiatrica e grande...

L’autopsia dovrà chiarire perché è morto a 31 anni: non si è più svegliato dopo il vaccino

Mattia Brugnerotto è morto il giorno dopo l'iniezione. Si era sottoposto a dose unica del vaccino, andato a letto non si è più risvegliato.

Venezia: da oggi mascherine all’aperto in certe aree. Ecco dove

Venezia: allargamento dell’obbligo dell’uso di mascherine all'aperto alle aree della movida e nelle piazze. Dal 6 dicembre Green Pass obbligatorio fin dai pontili degli imbarcaderi per favorire i controlli a campione

Vaporetti Actv Venezia: torna la Linea 2 fino a Lido

Actv implementa più corse: Linea 2 adesso arriva fino a Lido e ci sono corse supplementari 5.1 2 5.2.

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

Con l’addio alle Suore Imeldine la mia Salizada San Canciano non esiste più

(Seguito dell'articolo "La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più") L’uscita da scuola. La fine delle lezioni, come l’inizio, era un altro rito. Si correva fuori, in un Campo San Canciano affollato di genitori, cercando con...

I plateatici dei bar di Venezia tornano al loro posto

I plateatici di Venezia torneranno al loro posto originale il 31/12/21 "rientrando" dalle espansioni concesse per compensare il lockdown.

Festa riuscita? Ve la racconto io la festa: un Rave in via Garibaldi. Lettere

Gentile direttore, vorrei sapere perché tutti contribuiscono a portare avanti questa farsa degli eventi in sicurezza quando invece è solo un'attività di facciata. Situazione di questa notte: un esercito di agenti a controllare che i residenti si posizionassero diligentemente entro gli spazi...

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...