sabato 22 Gennaio 2022
0.4 C
Venezia

Grandi navi a Venezia, cosa prevede l’accordo

HomeNotizie Venezia e MestreGrandi navi a Venezia, cosa prevede l'accordo

Le Grandi Navi a Venezia avranno un altro tragitto. Per sostituire il percorso davanti al Canale della Giudecca e al Bacino di San Marco si procederà allo scavo del Canale Contorta Sant’Angelo (di collegamento dal Canale dei Petroli alla Stazione Marittima). Ora il progetto sarà sottoposto alla Valutazione di impatto ambientale.

In sostanza, questa la decisione più importante emersa ieri a Roma durante il Comitatone per Venezia, presieduto dal sottosegretario Graziano Delrio.
All’incontro hanno partecipato per il governo, i ministri dei Trasporti, Maurizio Lupi, dell’Ambiente, Gianluca Galletti, dei Beni Culturali, Dario Franceschini; per gli enti locali, tra gli altri, il presidente del Veneto Luca Zaia, l’Autorità portuale, Paolo Costa, il Commissario straordinario di Venezia, Vittorio Zappalorto (che non ha votato), e non è stata una seduta completamente serena.
Ad esempio quando c’è stato da stabilire che criterio e che decisioni usare fintanto che l’alternativa non sarà completata.
Le limitazioni di transito delle Grandi navi si possono considerare quelle del decreto Clini-Passera, a cui sarà aggiunta qualche integrazione per superare la contesa giudiziaria in corso, quella promossa dai operatori portuali che si erano appellati al Tar, ottenendo la sospensiva dell’ordinanza.

Momenti di tensione anche quando Dario Franceschini ha minacciato di porre sotto vincolo ambientale il Bacino di San Marco, in risposta a Paolo Costa, Autorità portuale di Venezia, che insisteva per «accordi volontari» con gli armatori.
Si arriva comunque a conclusione con la decisione dello scavo del canale di Contorta, ma soprattutto con le prescrizioni da attuare subito:

per l’anno 2014, è consentito un numero massimo di transiti di 2 navi da crociera al giorno con stazza lorda superiore a 40.000 tonnellate ed è consentito stazionare alla Stazione Marittima ad un numero massimo di 5 navi di stazza lorda oltre le 40.000 tonnellate.

Per il 2015, invece, vi sarà divieto tassativo di transito nel Canale della Giudecca e nel Bacino di San Marco di navi di stazza lorda superiore a 96.000 tonnellate.

Paolo Pradolin

[09/08/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Salvi abitanti delle isole: possibile salire sui mezzi di trasporto con Pass-base

"Salvi", si fa per dire, gli abitanti delle isole: è possibile salire sui mezzi di trasporto con Pass-base fino al 10 febbraio. E' tutt'ora considerata un'eccezione, quindi il nuovo documento parla dei soli motivi di salute e di studio, ma è sicuramente...

Porto off-shore: tempi lunghi e incertezza sulla crocieristica

Le 11 proposte per il concorso di idee del porto Off-shore di Venezia arrivate all’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico Settentrionale sono state accolte con ottimismo. C’è chi ha letto in questa nutrita partecipazione un inaspettato interesse per Venezia ma in...

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

Rapinano delle scarpe un 14enne coltello alla gola: sono due minorenni stranieri

Rapinano 14enne armati di coltello e gli portano via le scarpe sneakers. E' successo oggi nei pressi di un centro commerciale a San Pietro di Legnago (Verona). La coppia di minorenni ha rapinato il ragazzo di 14 anni minacciandolo con un coltello. Bottino della...

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

“Io, sfrattata da Venezia, ho voluto a tutti i costi tornarci ed è stato un incubo”. Lettere

In risposta alla lettera “So venexian de aqua, abito in campagna, Venezia resta la mia città”. Venezia... Io ci sono nata 60 anni fa e sono dovuta scappare a 15 anni con tutta la famiglia perché già a quei tempi per...

Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo

Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una graduale quanto inarrestabile trasformazione di Venezia: da città a non-luogo in mano al turismo e alle sue regole. Nel 1988, davanti a una popolazione residente di 81.000 unità, Paolo Costa e Jan Van Der...

Musei Civici Veneziani, grave attacco a lavoratrici e lavoratori

Nei Musei Civici Veneziani si aggrava l’attacco alle lavoratrici e ai lavoratori dei servizi in appalto, con l’annuncio delle cooperative Coopculture e Socio Culturale della disdetta dei contratti integrativi aziendali. Ancora una volta l'unica strategia che le aziende intendono attuare è quella...

Mestre, palpano il sedere alla moglie. Marito li redarguisce e viene picchiato anche se ha la figlia in braccio

Il padre di famiglia ha rinunciato a fare denuncia temendo che, a causa delle leggi attuali, i balordi sarebbero tornati presto in strada e avrebbero potuto decidere di andarlo a cercare per vendicarsi

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...