Padova, spacciatore nigeriano mette al tappeto due poliziotti

ultima modifica: 07/04/2014 ore 11:14

107

polizia volante rapinatori rapina in banca

Scoperto mentre vendeva alcune dosi di marijuana, O. A. 28enne nigeriano, è stato inseguito da alcuni agenti, ma ha reagito in modo violento, ferendo due poliziotti e costringendone altri ad intervenire.

L’episodio è accaduto sabato mattina a Padova, poco distante dalla stazione ferroviaria. Il cittadino extracomunitario, in possesso di alcune dosi di droga è stato avvistato da alcuni agenti che passavano in perlustrazione, mentre in bici era affiancato al finestrino di un’auto.

Insospettiti, gli agenti hanno tentato di avvicinarsi ai due, l’uomo all’interno della vettura ha messo in moto ed è scappato, O. A. ha fatto lo stesso ma in bicicletta, facendosi inseguire dagli agenti.

Arrivati in via Sarpi, poco distante dalla stazione, due poliziotti sono scesi dall’auto ed l’hanno rincorso a piedi. Il nigeriano però non ha desistito ed ha iniziato a scagliarsi contro di loro.

L’agente rimasto in auto ha allora chiamato in Questura per chiedere dei rinforzi ed è immediatamente arrivata un’altra volante. Davanti a quattro agenti l’immigrato si è finalmente arreso.

I primi due agenti intervenuti hanno però riportato alcune ferite, anche se poco gravi: uno di 25 anni, ha riportato il distacco del tendine di un dito della mano sinistra, mentre l’altro, un 30enne, alcune contusioni guaribili in tre giorni.

A.O. è stato portato in carcere in custodia cautelare ed è stato denunciato per resistenza e lesioni, nonché indagato per possesso di droga.

Redazione

[07/04/2014]

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

LEGGI TUTTO

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

nuovo virus cinese 'Coronavirus' ceppo della Sars: ultimi aggiornamenti
"Bomba Day" a Marghera: evacuazione domenica 2 febbraio per migliaia di cittadini. Tutte le informazioni

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here