martedì 18 Gennaio 2022
12.3 C
Venezia

No Vax in strada a Verona, c’è anche il prete: “Draghi e Brunetta, andrete all’inferno”

HomeLa ProtestaNo Vax in strada a Verona, c'è anche il prete: "Draghi e Brunetta, andrete all'inferno"

No Vax e proteste a Verona: in mille in corteo tra cui anche un sacerdote no vax.
Si è svolto infatti oggi l’ennesimo pomeriggio di protesta da parte degli schieramenti No Green Pass – No Vax a Verona, dove si sono uditi di nuovo insulti ai giornalisti e sono stati mostrati anche striscioni contro Draghi e Brunetta.

“Draghi e Brunetta, l’inferno vi aspetta”, ad esempio, è lo striscione mostrato a Verona, sulla scalinata di palazzo Barbieri, dove don Floriano Pellegrini, prete di Coi (Belluno) noto per le sue posizioni contrarie alla certificazione verde, ha parlato nel pomeriggio a oltre un migliaio di manifestanti.

L’occasione era il ritrovo, nei pressi dell’Arena, delle persone che hanno dato vita, lungo le vie della città, all’evento no vax “Cittadini liberi resistono uniti”.

Il sacerdote ha contestato le nuove norme del Governo e ha benedetto i presenti.

Al grido “La gente come noi non molla mai” alcuni manifestanti hanno insultato giornalisti che seguivano il corteo.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione Venezia
Dalla redazione di Venezia. Per comunicare una segnalazione: [email protected]

2 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. Mio figlio, di 13 anni, mi ha letteralmente assillato affinché lo vaccinassi prima possibile mentre io ero timoroso nel farglielo fare.
    Allora gli ho chiesto perché insistesse così tanto visto che le statistiche per i ragazzi, per fortuna, indicano che hanno bassissime probabilità di avere problemi gravi.
    E lui mi ha risposto: papà non ho paura di star male, ho il terrore di poter far male a qualcuno.
    Capito? A 13 anni ha voluto vaccinarsi per non fare del male agli altri.
    13 anni e già migliore di milioni di no vax.

  2. Mio figlio, di 13 anni, mi ha letteralmente assillato affinché lo vaccinassi prima possibile mentre io ero timoroso nel farglielo fare.
    Allora gli ho chiesto perché insistesse così tanto visto che le statistiche per i ragazzi, per fortuna, indicano che hanno bassissime probabilità di avere problemi gravi.
    E lui mi ha risposto: <>.
    Capito? A 13 anni ha voluto vaccinarsi per non fare del male agli altri.
    13 anni e già migliore di milioni di no vax.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Porto off-shore: tempi lunghi e incertezza sulla crocieristica

Le 11 proposte per il concorso di idee del porto Off-shore di Venezia arrivate all’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico Settentrionale sono state accolte con ottimismo. C’è chi ha letto in questa nutrita partecipazione un inaspettato interesse per Venezia ma in...

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

Actv, dipendenti, utenti, sindacato: chi ha ragione?

Filt Cgil giudica severamente il sistema dei trasporti, fino a definirlo indecente e vergognoso, l'azienda accusa il sindacato di spacciare fake news...

Venezia, San Zaccaria. La sorpresa all’imbarco: ignoti hanno defecato in vaporetto

Venezia, il degrado del comportamento delle persone ha toccato livelli mai raggiunti prima. Questa mattina un vaporetto ha attraccato al pontile di San Zaccaria, ma i viaggiatori che sono saliti a bordo hanno trovato una disgustosa sorpresa. Un passeggero si era appena...

“Alcune malattie non hanno cure dopo 40 anni, il vaccino lo hanno fatto in pochi mesi: è un miracolo”. Lettere

E' convinzione che i miracoli siano spettanza religiosa: falso! Nell'ultimo anno e mezzo è accaduto un miracolo "laico" che ha dell'incredibile. Dopo 40 anni di ricerca, nessun vaccino contro l'HIV; nessun vaccino perpetuo contro la banale influenza; nessun trattamento farmaceutico valido...

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

“Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Lettere

"L'unica ricchezza per Venezia è il turismo e un turismo molto sostenuto è l'unico che può dare delle entrate a tutti".

Venezia salva la motonave “Concordia”, non sarà smantellata

A Venezia nuova vita per la motonave Concordia. Il Consiglio di Amministrazione di Actv S.p.A. ha deliberato di non procedere alla demolizione della motonave Concordia, ormai fuori servizio dalla fine del 2010 ed attualmente classificata come "galleggiante". La decisione è stata presa a...

Brugnaro in situazione di conflitto di interessi? Interrogazione al governo

I terreni acquistati da Brugnaro all' "entrata" di Venezia oggetto di un conflitto di interessi? Lo chiede SI con un'Interrogazione, "Secondo un'inchiesta del quotidiano 'Il Domani', la giunta del Comune di Venezia, all'interno del piano per la mobilità sostenibile Venezia 2030, ha...

Controluce di Venezia. Foto di Iginio Gianeselli

Controluce. Splendido effetto, se ben usato, che marchia i toni chiaroscuri. Venezia, come sempre, si presta come splendida modella e lo scatto non può che essere affascinante. Grazie a Iginio per la foto. didascalia: Controluce di Venezia autore: Iginio Gianeselli invia una foto torna all'archivio delle foto

A Venezia turisti come prima della pandemia “Necessari trasporti adeguati”

"Venezia è ai livelli pre-pandemia di turisti: biglietterie, bus, pontili, vaporetti pieni, i lavoratori devono tornare a condizioni normali"

Venezia in asfissia: mai così tanti turisti a fine ottobre

Venezia verso alle 11 ha chiuso i terminal di Piazzale Roma e Tronchetto ma fermarsi prima per usare i mezzi ha creato altra congestione