mercoledì 26 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

Nei panni di Valeria: 4 donne e un paio d’amanti

HomeUncategorizedNei panni di Valeria: 4 donne e un paio d'amanti

nei panni di valeria

La serie “Nei panni di Valeria” è composta da:
1. Nei panni di Valeria
2. Valeria allo Specchio – dall’8 giugno in libreria
3. Valeria in Bianco e Nero – dal 26 giugno
4. Valeria senza Veli – dal 13 luglio


Ognuno di noi ha bisogno di amiche che sappiamo ascoltarci e prendere tutto con tenera ironia. A volte le troviamo nella vita reale, altre nelle serie tv e, quando siamo fortunati, anche nei libri. Questo è il caso di Elisabet Benavent che con il suo “Nei panni di Valeria”, edito da Rizzoli e primo di quadrilogia, ci porta nel Sex & City contemporaneo, spagnolo e nero su bianco, facendoci divertire, riflettere, riscoprendo noi stesse e portandoci a quella giusta dose di autocritica.

Valeria ha ventisette anni e vive a Madrid, ha lasciato un lavoro d’ufficio per dedicarsi alla scrittura di romanzi d’amore e il suo libro d’esordio è stato un successo. Adesso è alle prese con la stesura del secondo, ma è in difficoltà. E poi è sposata con Adrián, di cui si è innamorata quando era ancora ragazzina e con il quale ha un ménage forse fin troppo adulto. In fondo non ha ancora trent’anni e soffre la mancanza delle avventure che le raccontano le sue amiche: Lola, Nerea e Carmen, ognuna la rappresentazione di una tipologia femminile, dalla più forte alla più fragile, dalla femme fatale all’imbranata. Tutte donne che sentiamo vicine, forse perché le conosciamo, o forse perché si comportano come noi. Insicure, spericolate, ingenue e sognatrici, Valeria e le sue amiche ci conducono in un divertente scenario contemporaneo, dove l’amore, il sesso e gli uomini non sono traguardi facili.

Raccontare le donne non è mai semplice, siamo così “dolcemente complicate” che a volte nemmeno noi riusciamo a spiegare quello che proviamo. Siamo fatte di tante parti, tante sfaccettature, ombre e luci, che nemmeno il miglior impressionista riuscirebbe a cogliere tutti i colori della nostra tavolozza interiore.

Eppure Benavent, con il suo tocco vivace, allegro e anche pungente riesce, con le sue protagoniste, a regalarci il ritratto di una donna a 360 gradi, con tutti i sui difetti, le paure e le angosce che attanagliano la generazione di giovani che si approcciano alla vita.

Tra sesso, tradimenti ed insicurezze, Benavent ci propone un’opera di svago che offre i suoi punti di riflessione sulla società e sui problemi femminili, facendolo con leggerezza e spensieratezza. Si potrà non essere d’accordo con i comportamenti di queste 4 donne, ci si troverà a criticarle oppure a pensare di essere nella stessa situazione, ma di sicuro vi ritroverete davanti ad un racconto sincero, pensato per un certo target che mette in campo gli opposti: dalla vita fatta di feste, bei vesti e trucco, alla solitudine quando ci si ritrova da soli, in un letto riempito da un compagno che sembra non capirci più, davanti a quella contraddizione che è la vita.

Nei panni di Valeria apre la strada ad una quadrilogia contemporanea, capace di far sorridere e di regalarti 4 nuove amiche, confuse, semplici, complesse e decise… proprio come te.

#fattinnamorare

Sara Prian

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Alice Bianco Sara Prian
Laureate in Tecniche Artistiche e dello spettacolo, sono grandi esperte di cinema e libri. Curano la rubrica di opere letterarie: recensioni editoriali, rassegne e nuove uscite. Sono Editor, Social Media Manager, Copywriter E' possibile contattarle a: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Green Pass obbligatorio a Venezia a bordo dei mezzi Actv: ecco come e quando

Green Pass obbligatorio a Venezia a bordo dei mezzi di trasporto pubblico locale. La comunicazione arriva direttamente dall'Azienda che recepisce il DL del governo sul tema. E dato il rigore della disposizione non è certo il caso di prenderla alla leggera: la sanzione...

“Io, sfrattata da Venezia, ho voluto a tutti i costi tornarci ed è stato un incubo”. Lettere

In risposta alla lettera “So venexian de aqua, abito in campagna, Venezia resta la mia città”. Venezia... Io ci sono nata 60 anni fa e sono dovuta scappare a 15 anni con tutta la famiglia perché già a quei tempi per...

“Dall’anno scorso vivo a Marghera, tutti mi chiedono: com’è via da Venezia?”. Lettere

In risposta alla lettera: “Non è che chi va fuori non ami più Venezia, è lei che non c’è più”. Buongiorno, Dall’anno scorso vivo a Marghera nella casa di Mia madre nel quartiere Cita. Tutti mi chiedono come mi sento dopo aver lasciato Venezia. Sto...

Tuffi a Venezia: turista in topless nuota davanti alla Partigiana

Fuori programma a Venezia venerdì 21 gennaio. Una giovane turista dalla giunonica bellezza si è spogliata, si è messa in topless, e poi si è bagnata sulle acque della laguna tuffandosi dal monumento della Partigiana, ai Giardini-Biennale. C'è da dire che era...

Anche la banca diventa bar: 50 ora i locali a Santa Margherita. Di Andreina Corso

Il problema Movida e i suoi affluenti, vien da dire ridendo amaro. Abbiamo ricevuto una bella lettera, lungimirante da Eric, cittadino canadese, che riportiamo qui sotto, per chi non l’avesse ancora letta. “Sono canadese e sono andato due volte in Venezia. Mi...

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

Rottweiler entra nel ristorante e sbrana barboncino che stava sotto il tavolo della padrona

Scena drammatica ad Abano. Improvvisamente uno dei rottweiler della proprietaria del locale entra nella pizzeria dove ci sono i clienti che stanno mangiando e azzanna un cagnolino di piccola taglia che se ne stava accovacciato sui piedi della padrona. Ed è...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

La Venezia Scomparsa: Molin e il Ponte dei Giocattoli. I ricordi, la chiusura: incontro con Federico, l’ultimo gestore, 12 anni dopo

Il negozio Molin, conosciuto da tutti i veneziani tanto da aver ribattezzato “il Ponte dei Giocattoli”, non rappresentava per me un semplice, piacevole prolungamento del percorso mattutino, ma un vero e proprio luogo dei sogni a due soli passi da casa. La...

Viale San Marco, a Mestre, perde la sua storica pasticceria Corona

La Pasticceria Corona, di Raffaella e Fabio, fino ad oggi a Mestre, in Viale San Marco, si trasferisce a Fossalta di Piave.

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...