Naturae, tra uomo e natura, chiude la terza edizione. Mostre aperte

ultimo aggiornamento: 12/02/2019 ore 08:24

89

Maniaco insidia bambino al cinema del patronato. La mamma urla: arrestato

La terza edizione di NATURÆ si è conclusa venerdì sera a Feltre con la proiezione di quattro corto metraggi tra cui Zabardast, uno degli “snow-movie” più apprezzati del 2018. Tutti i sette appuntamenti cinematografici in programma a Montebelluna, Pieve di Soligo, Valdobbiadene e Feltre sono stati seguiti da un pubblico numeroso che ha apprezzato la scelta di film che, come in ogni edizione, dedica un’attenzione speciale al rapporto uomo e natura.

Oltre ai film in programma il pubblico ha potuto conoscere e dialogare con i protagonisti di alcuni film che si sono visti sul grande schermo e anche questa forma d’incontro reale, nel vedere un film in un cinema, in compagnia di altre persone e non da soli davanti ad un video, ha contribuito a rendere ancora più interessante e sociale l’evento.


Il tema di una natura sofferente, bisognosa di cure ma anche la capacità rigenerativa della Terra ha accompagnato tutta la rassegna che si è aperta a Montebelluna con la mostra di illustrazioni di Chiara Abastanotti, dedicata alla foresta e ai suoi abitanti immaginari, e successivamente a Feltre con l’inaugurazione delle opere degli artisti Ida Harm e Roberto Mainardi. Le opere si possono continuare a vedere, in piazza Maggiore e al Museo Diocesano, fino al 24 febbraio. In particolare “l’Opera invisibile”, allestita in piazza Maggiore, continua ad essere visitata ogni giorno da decine e decine di persone che rimangono mute e sbigottite davanti alla potenza del messaggio che rivela.

Opinione di molti partecipanti è che questa edizione di NATURÆ sia risultata ancora più interessante delle precedenti, con un ottimi film, belli e coerenti al tema della rassegna. Gli ospiti e le istallazioni artistiche hanno accresciuto la qualità di un evento che si sta conquistando un posto di rilievo tra le rassegne cinematografiche dedicate alle attività sportive outdoor e alla vita a contatto con la natura.

Grazie a tutti gli Enti, alle associazioni e ai tanti collaboratori che hanno contribuito al successo di questa terza edizione.


Ospiti

Renzo Carbonera, regista del film Resina e il coro femminile Vocincanto, diretto da Francesco Lorenzo Luciani, che ha cantato la colonna sonora del film e poi sul palco è riuscito a creare le suggestioni musicali dei luoghi e delle persone del film di Carbonera.

Luca Albrisi, Simone Barberi e Alessandra Tanas, rispettivamente regista, protagonista e producer del film The Clean Approach che hanno appassionato e divertito il pubblico con il loro racconti.

Manule Gatto, ideatore di Lost In Prealps, nuovo evento di sport outdoor che a luglio vedrà riuniti ai piedi delle Prealpi Trevigiane, appassionati di bike trail, trekking, canoa fluviale e SUP.

Giacomo De Donà, Fabio Dartora e Andrea Vendramin, autori del documentario Checklist che racconta una delle prime ricerche scientifiche sulla fauna selvatica nelle montagne del Khangai Nuuru, al centro della Mongolia.

NATURÆ è ideato e organizzato da AKU trekking&outdoor footwear in collaborazione con Winter Film, the tiny festival about mountains’ stories.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here