venerdì 21 Gennaio 2022
1.9 C
Venezia

Musei civici chiusi, l’Anpi: “Inaccettabili argomentazioni “

HomeMusei Civici VeneziaMusei civici chiusi, l'Anpi: "Inaccettabili argomentazioni "

Musei chiusi fino ad aprile, anche l’Anpi contesta la scelta.
L’emergenza sanitaria da coronavirus in corso e l’assenza del turismo hanno fatto chiudere i battenti dei musei civici veneziani fino ad aprile per evitare perdite economiche gravose alla fondazione MUVE.
La notizia ha provocato le reazioni dei lavoratori precari e del sindacato, quella dell’Associazione Piazza San Marco e ora anche dell’Anpi che con un comunicato stampa critica le argomentazioni del sindaco di Venezia.
(Riceviamo e pubblichiamo)

Le Sezioni Anpi Sette Martiri di Venezia ed Erminio Ferretto di Mestre disapprovano la chiusura dei Musei civici Veneziani trovando inaccettabili le argomentazioni a sostegno portate dal Sindaco che, nel detenere la delega alla cultura, coglie, di questa, unicamente l’aspetto commerciale e contabile. Laddove dovrebbe essere

la Costituzione Italiana il riferimento per deliberare, si prendono a modello logiche aziendali, trasformando in Azienda non solo la Fondazione MUVE, ma la stessa città, costretta alle logiche di un’impresa commerciale. Ben altre infatti sono le finalità che, elencandole nell’articolo 9, la nostra Carta attribuisce alla cultura: non merce in esposizione da cedere al miglior offerente, ma luogo tramite il quale operatori qualificati promuovono
la formazione del cittadino.
Una fruizione che non può essere negata per la scomparsa di quello che da tempo è l’oggetto di venerazione

in questa logica sovvertita: il turista.
E grave è soprattutto che, di là di ogni giustificazione di bilancio, la Costituzione sulla quale ogni Primo Cittadino giura, venga, in queste forme, disconosciuta.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. … a me pare che qualcuno si preoccupi dei musei solo perché sono in Piazza San Marco, quindi i visitatori poi possono portare i famosi “schei” agli associati di Piazza San Marco. Non ho mai visto questo signori preoccuparsi non tanto dei musei, quanto dei lavoratori, delle loro tutele, del loro contratto di lavoro, del cambio di appalto, del rischio licenziamento, del fatto che mi pare siano stati pure precettati in occasione di uno sciopero per.. “motivi di ordine pubblico” (???)…
    Quindi mi pare solo un’invasione di campo tutt’altro che disinteressata.
    Io mi preoccuperei invece di verificare le condizioni dei lavoratori di alcuni negozi (magari associati..) in Piazza, del rispetto di orario e contratti, di diritti e premessi, ecc.
    Mi giungono voci di personale vessato e deriso, sotto pressione se non ricatto, specie se straniero…
    Trovo assurdo infine sentire sempre piagnistei di milionari, nonostante ricevano pure soldi di indennizzo dallo Stato coi soldi dei cittadini (o meglio, di quelli che pagano tutte le tasse…), mentre chi attende ancora la cassa integrazione, o chi , come tanti musicisti che non ce l’hanno(ma a loro viene dato poco risalto perché non si presentano a piangere in Piazza col sindaco…), è costretto magari a recarsi al Banco Alimentare…
    A me sembra un’indecenza.! Ci vuole coraggio….
    Prof. Fabio Mozzatto
    “Veneziano D.O.C:”

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Essere disabile di serie B a Venezia: se non hai la sedia a rotelle non ti credono

Cara Redazione, mi chiamo Maurizio Coluccio, 48 anni, nato a Novara, Assistente della Polizia di Stato in pensione per una malattia autoimmune rara, da esserne l'unico caso al Mondo, incurabile, tanto da dover ricorrere già per ben già due volte a trapianti...

Sciopero Actv a Venezia: la gente “assalta” il motoscafo che fa finecorsa [video]

Qualcuno a bordo già lo sospettava: quel motoscafo era "anonimo", cioè senza cartello di linea. In più, ad ogni fermata precedente (Tre Archi, Madonna dell'Orto, ecc..), il marinaio ripeteva diligentemente "Solo Fondamente Nove", quindi assomigliava in tutto e per tutto ad...

Pensioni: cosa vuol dire Quota 102

Pensioni: sembra segnata la strada, e va verso Quota 102. Ma che cos'è "Quota 102" che va a interessare una platea di 50mila persone in 2 anni? Quota 102 (che arriverebbe al posto di Quota 100 che si esaurisce il 31 dicembre) dall'anno...

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

Controluce di Venezia. Foto di Iginio Gianeselli

Controluce. Splendido effetto, se ben usato, che marchia i toni chiaroscuri. Venezia, come sempre, si presta come splendida modella e lo scatto non può che essere affascinante. Grazie a Iginio per la foto. didascalia: Controluce di Venezia autore: Iginio Gianeselli invia una foto torna all'archivio delle foto

Pensioni: cosa vuol dire Quota 102

Pensioni: sembra segnata la strada, e va verso Quota 102. Ma che cos'è "Quota 102" che va a interessare una platea di 50mila persone in 2 anni? Quota 102 (che arriverebbe al posto di Quota 100 che si esaurisce il 31 dicembre) dall'anno...

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...

“Io, sfrattata da Venezia, ho voluto a tutti i costi tornarci ed è stato un incubo”. Lettere

In risposta alla lettera “So venexian de aqua, abito in campagna, Venezia resta la mia città”. Venezia... Io ci sono nata 60 anni fa e sono dovuta scappare a 15 anni con tutta la famiglia perché già a quei tempi per...

Il Mose funziona ma a Venezia si perdono ‘barene’

Nella Laguna di Venezia l'apporto di sedimenti, che permette alle barene (terre semi emerse con sedimenti spugnosi) di tenere il passo con l'innalzamento del livello del mare, avviene prevalentemente durante eventi dell'acqua alta. Se da un lato l'utilizzo del sistema Mose...

Vaporetti Actv Venezia: torna la Linea 2 fino a Lido

Actv implementa più corse: Linea 2 adesso arriva fino a Lido e ci sono corse supplementari 5.1 2 5.2.

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

Capodanno 2022 a Venezia e divieti: feste private con balli fino al mattino

“La serata continuerà fino alle 4:00”, “festa open bar dopocena”, “Dj set dance, revival, house”: con questi e altri slogan vengono pubblicizzati i vari party di Capodanno in programma nei palazzi e negli hotel di Venezia. Nonostante la “stretta” del Governo che...