Mostra del Cinema di Venezia: nuova Sala Darsena, nuovi spazi, nuove aree circostanti

ultimo aggiornamento: 07/03/2014 ore 17:17

263

mostra del cinema lido nuova pala darsena

La Mostra del Cinema migliora e si arricchisce di nuovi spazi, oggi Il Comune di Venezia ha dato un importante avvio ad un progetto atteso. «Aggiungiamo oggi un nuovo, importante tassello nel percorso che da tempo l’Amministrazione comunale ha avviato, in piena collaborazione con la Biennale, per il recupero dell’area del palazzo del Cinema al Lido di Venezia. Dopo il rifacimento della Sala Grande e del Foyer ed il suo adeguamento ad alti standard tecnologici, dopo la riduzione del cantiere nel piazzale antistante il Palazzo del Cinema, in attesa delle nuove costruzioni che verranno realizzate, si avvia oggi un nuovo intervento con il recupero della Sala Darsena. È una svolta che abbiamo fortemente voluto, immaginando un percorso di recupero flessibile e realizzabile per fasi, confermando la ferma volontà dell’Amministrazione di attrezzare la Biennale con strutture efficienti e moderne a disposizione di una platea internazionale».

Con queste parole il sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, ha presentato oggi, insieme al presidente della Biennale, Paolo Baratta, il progetto che porterà la capienza della sala dagli attuali 1300 a 1409 posti, e vedrà la realizzazione di alcune opere di risistemazione delle aree circostanti.


L’intervento, finanziato dal Comune di Venezia con una spesa di 6 milioni di euro, si sta avviando e si concluderà per i primi di agosto, in tempo per l’avvio della prossima Mostra del cinema .

«La Sala Darsena – ha spiegato Baratta – è nata come arena, senza distinzione tra platea e galleria: è una conformazione particolare che costituisce la bellezza stessa della sala e che verrà valorizzata nell’intervento di recupero».

Saranno rifatti completamente il pavimento, le pareti, la cabina di proiezione e il controsoffitto, che nasconderà un nuovo sistema audio con effetto tridimensionale di grande efficienza. Verrà inoltre realizzata una pensilina, sorretta da pilastrini leggeri, che permetterà di entrare e uscire dalla sala rimanendo al coperto.


«Crediamo fermamente – ha proseguito Baratta – che, nonostante la crescente concorrenza, il Lido di Venezia continui ad essere un luogo adatto ad ospitare un festival di respiro internazionale». L’intervento sulla Sala Darsena fa parte di un progetto più ampio di riqualificazione delle sale cinematografiche del Lido che prevederà nei prossimi anni altri interventi di recupero – in collaborazione con il Comune di Venezia – raggiungendo, a regime, una capienza complessiva di 5515 posti.

«Per il recupero del palazzo dell’ex Casinò – ha specificato infine il sindaco Orsoni – siamo già a buon punto: dopo la conclusione del processo di progettazione partecipata avviato con i cittadini e i comitati del Lido, l’Amministrazione sta ora procedendo al lavoro di sintesi delle proposte che porterà, una volta definite le modalità di finanziamento, alla realizzazione di nuovi interventi nel piazzale antistante il Palazzo e mi auguro di vedere i primi segni di questo lavoro per la Mostra di quest’anno».

Redazione

[07/03/2014]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here