pubblicità
pubblicità
10.9 C
Venezia
martedì 20 Aprile 2021
Homeacqua alta a VeneziaMose e Marea: nuovo protocollo per le previsioni

Mose e Marea: nuovo protocollo per le previsioni

Mose e marea: la Giunta comunale di Venezia ha approvato il Protocollo d’Intesa tra Comune di Venezia, Consorzio Venezia Nuova, Commissario Straordinario per il Mose, Provveditorato per le opere pubbliche per il Triveneto, Commissario straordinario per l’Autorità Portuale e la Direzione Marittima per il Veneto per la condivisione dei dati meteomarini e della previsione della marea e dello stato del mare a Venezia ai fini dell’attivazione del sistema Mose.

“Una decisione importante per la Città – commenta il vicesindaco e assessore alla Protezione civile Andrea Tomaello – che, finalmente, potrà contare su un unico sistema di previsione meteomarina tempestivo e affidabile affinché il Mo.S.E., grande opera di rilievo nazionale, possa svolgere in modo efficace il proprio ruolo strategico. Un sincero ringraziamento va quindi a tutti coloro che hanno collaborato per il raggiungimento di questo risultato e in particolar modo al sindaco Luigi Brugnaro, ai Commissari Spitz, Miani e Zincone che hanno sostenuto questo progetto. Per la città di Venezia è così iniziata una nuova fase dove Comune e gli organi dello Stato coinvolti hanno dimostrato di lavorare nell’interesse della città e del suo complesso sistema socio-economico”.

“In concreto – spiega Alvise Papa, responsabile del Centro Previsioni e segnalazioni maree del Comune – il protocollo d’intesa approvato prevede, per la durata del periodo di sperimentazione del sistema, la costituzione di un tavolo tecnico per la condivisione e l’analisi delle previsioni del livello di marea e dello stato del mare per la Laguna di Venezia e l’area marina prospiciente le bocche di porto lagunari. A questo tavolo tecnico l’Amministrazione Comunale partecipa mettendo a disposizione il know-how e la quarantennale esperienza del proprio Centro Previsione e Segnalazione Maree, un servizio di eccellenza dotato di professionalità e di strumentazioni tecniche di alto livello. Pertanto il Centro Maree e la Sala operativa decisionale del Consorzio Venezia Nuova, attraverso lo scambio e la condivisione dei dati meteomarini, dei sistemi modellistici di previsione e delle conoscenze detenute, avranno il compito di formulare insieme la previsione del livello di marea per la laguna di Venezia che costituirà un riferimento ufficiale per la movimentazione del Mo.S.E.”.

“Dopo l’evento mareale dell’8 dicembre 2020 che comportò l’allagamento della Città in seguito a difformi valutazioni di previsione meteomarina, venne deciso di inserire la previsione del Centro Maree nella catena operativa per l’azionamento del Sistema Mo.S.E.. Ora, con questo accordo, la collaborazione diventa stabile ed organica e si prevede che il tavolo tecnico possa essere allargato ad altri soggetti tecnici e scientifici competenti in materia di previsioni meteomarine che operano nel territorio veneziano. A tal proposito – conclude Papa – va ricordato che il Centro Maree, insieme a CNR-ISMAR e ISPRA, ha costituito da tempo il tavolo tecnico per la previsione di marea a Venezia, che vede anche la partecipazione del Centro Meteo di ARPA Veneto”.

» potrebbe interessarti anche: “Mose alzato: le foto dall’alto. Le paratoie fermano l’acqua alta a Venezia

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

notizie della settimana di Venezia dopo la pubblicità
spot
Advertisements
sponsor