25.6 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Mercati di Venezia: ecco l’ordinanza di regolamento

HomeMercatiMercati di Venezia: ecco l'ordinanza di regolamento

Il comandante generale della Polizia locale di Venezia, di concerto con il direttore della Direzione comunale Servizi al cittadino e imprese, ha emanato oggi un’ordinanza che contiene alcune misure di sicurezza per i mercati cittadini nell’ambito dell’emergenza epidemiologica. In particolare, il provvedimento prevede che in tutto il territorio del Comune di Venezia in ciascuna area mercatale sia consentita la vendita di soli generi alimentari e prodotti agricoli e florovivaistici.

La Polizia Locale – è spiegato nell’ordinanza – è autorizzata a ricollocare i banchi di vendita in modo da favorire la concentrazione delle attività garantendo contestualmente un’adeguata viabilità pedonale funzionale al mantenimento del distanziamento sociale tra i clienti e gli stessi operatori commerciali. Sarà consentito l’accesso contemporaneo nell’area mercatale di un solo componente per nucleo familiare, eventualmente accompagnato da un
minore di 14 anni.

Il provvedimento, inoltre, dispone che in ciascun posteggio gli operatori siano in un numero congruo a garantire il distanziamento sociale tra loro e indossino mascherine utili a garantire la copertura di naso e bocca oltre che guanti protettivi monouso. Prima dell’inizio delle operazioni di vendita – è precisato nell’ordinanza – ogni operatore commerciale dovrà porre a terra segnaletica per tenere distanziati i clienti dal banco e fra loro, nel rispetto dei principi del distanziamento sociale, ed eventualmente dovrà comunicare con immediatezza alla Polizia locale la formazione di assembramenti.

In caso di eventuali assembramenti, la Polizia Locale potrà limitare temporaneamente l’accesso all’area mercatale. Il mancato rispetto delle disposizioni dell’ordinanza verrà sanzionato ai sensi del decreto-legge 25 marzo 2020, n.19.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.