8.4 C
Venezia
mercoledì 01 Dicembre 2021

Massimo Giuseppe Bossetti è l’assassino di Yara Gambirasio?

HomeCronacaMassimo Giuseppe Bossetti è l'assassino di Yara Gambirasio?
la notizia dopo la pubblicità

Massimo Giuseppe Bossetti è l'assassino di Yara Gambirasio

Massimo Giuseppe Bossetti è l’assassino di Yara Gambirasio. Ne è sicuro il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, che per primo lancia ‘l’urlo’ attraverso le agenzie: “L’abbiamo preso”.
43 anni, casa a Mapello, sposato è papà di due bambine e di un bambino, titolare di un’impresa individuale di carpenteria, è stato prelevato ieri verso le 18 dai carabinieri in stato di fermo con l’accusa di omicidio. Di quell’omicidio.

Yara Gambirasio era la tredicenne di Brembate Sopra che la sera del 26 novembre del 2010 era uscita da casa per andare nel centro sportivo lontano solo 700 metri ed era sparita. L’avevano ritrovata tre mesi dopo, nel campo ai margini di via Bedeschi, nella zona industriale di Chignolo d’Isola, abbandonata tra i campi di un cantiere di un ipermercato in costruzione.

Il dna dice che è lui il figlio illegittimo di Giuseppe Guerinoni, l’autista di Gorno (Valle del Riso), morto nel 1999, a 61 anni. È lui “ignoto 1”, presunto assassino di cui si è cercato il profilo genetico attraverso migliaia di campionamenti con dna.

Massimo Giuseppe Bossetti è l’assassino di Yara Gambirasio ormai già per tutti, ma bisogna ricordare che per ora è solo un sospettato. Il sospettato. Lui, prelevato improvvisamente da casa sua a fine pomeriggio e portato in caserma, ha scelto di non parlare. Poi, alle 21.30 viene portato in carcere.

Il cancello automatico del comando dei carabinieri si apre, esce un’auto civetta, poi la gazzella dei carabinieri e la pantera della polizia. Maglietta azzurra e jeans, nella seconda c’è lui. Clic dei fotografi a migliaia e urla della gente che colpiscono: «Bastardo», «Assassino», «Crepa».

La caccia all’uomo coincide con l’arrivo dell’esito del test del Dna dal Ris di Parma arrivato ieri pomeriggio: positivo. Per la genetica, questo papà è «Ignoto 1». Per le piccolissime macchie di sangue trovate sugli slip e sui leggings di Yara è lui l’uomo a cui polizia e carabinieri stavano dando la caccia da più di tre anni e mezzo.

La sua saliva è rimasta intrappolata domenica, nel tubicino dell’etilometro a cui è stato sottoposto, a Seriate. Un controllo stradale non certo casuale. Era infatti nel mirino da venerdì, quando è arrivato un riscontro scientifico che ha fatto imboccare la strada maestra per arrivare a lui.

Paolo Pradolin

[17/06/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. Grazie Scienza! Un caso dall’altissimo contenuto scientifico e della grande perseveranza delle Forze dell’ Ordine.
    QUI’. LA POLITICA NON C’ENTRA CARO ANGELINO!

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott. Dina Sandon è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...

Mobbing e lavoro. Quando il mobbing è «illusione». Perché promesse di vari avvocati sono spesso «processualmente» irrealizzabili

Questo breve articolo non ha come scopo quello di citare giurisprudenza complessa o iniziare discorsi astratti e bizantini sul mobbing che non servono ad altro che a tediare il lettore nella migliore delle ipotesi o a creare false aspettative nella peggiore....

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

Tornelli a Venezia nel 2022 perché quest’anno è invasione di turisti

Venezia quest'anno sta subendo una vera e propria invasione di turisti, tornati in massa come e più del 2019, per questo dal 2022 arriveranno i "tornelli". La misura è stata annunciata dal sindaco, assieme alla prenotazione e ad una 'app'....

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

“Non mi hanno fatto entrare all’Ospedale di Venezia per accompagnare mia figlia”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. Buongiorno sono una cittadina italiana. Martedì ho accompagnato mia figlia di 10 anni a fare una visita in ospedale di Venezia ma all' ingresso non mi hanno fatto entrare perché non ho il "Green Pass". Ma secondo voi è possibile lasciare...

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"