23.1 C
Venezia
sabato 19 Giugno 2021

Maroni, Bossi e la Lega Nord infiammano la platea a Venezia

HomeVenezia cittàMaroni, Bossi e la Lega Nord infiammano la platea a Venezia

 

[13/09] Inizia con il "Va Pensiero" la festa della Lega Nord in Riva Sette Martiri, a Venezia.
Con il favore della bella giornata di sole saranno circa 100.000 le presenze di sostenitori e simpatizzanti verdi mentre, come ogni anno, la signora Lucia che abita proprio di fronte il palco mette in atto il suo piccolo, simpatico, sabotaggio. Anzi, quest'anno lo raddoppia: sono ben due i tricolori che sventolano dalle sue finestre.

Quest'anno però i padani erano pronti alla contromossa di questa piccola schermaglia: hanno steso uno stendardo con il sole celtico di circa 10 metri quadri che ha completamente coperto le finestre ad ogni visuale.

 

Osannato l'intervento del ministro Maroni che ha ricordato come il suo partito faccia i fatti nella politica contro l'abusivismo extracomunitario, mentre agli altri basta parlare: "Andate ora a Verona, dopo l'avvento del sindaco Tosi, si può tranquillamente camminare su strade dove prima si aveva paura, strade piene di irregolari che cercavano di venderti prodotti abusivi".
"Basta prendere un giornale di 8-10 mesi fa, migliaia e migliaia di sbarchi a Lampedusa. Tutti dicevano che non facevamo nulla e noi continuavamo a lavorare in silenzio. Prendete il giornale ora: gli sbarchi si sono ridotti del 95% e ora ci dicono che non ci si può permettere di non far arrivare gli extracomunitari. Ma noi non abbiamo paura, lavoreremo per eliminare anche il restante 5% e lo faremo nel rispetto delle leggi, sia di quelle italiane sia di quelle europee" 
ha continuato il ministro dell'Interno.

Più politico l'intervento di Bossi: "Da soli si arriva prima, ma in gruppo si va più lontano. E se il gruppo è costituito da giganti come Berlusconi si è più forti. Il federalismo è una parte del progetto che però nel suo insieme è più importante: vogliamo la Padania uno stato libero, indipendente e sovrano".


Francesca Chiozzotto

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor