26.4 C
Venezia
venerdì 30 Luglio 2021

Manutenzione dei canali, 6 progetti per garantirne la navigabilità

HomeComune di VeneziaManutenzione dei canali, 6 progetti per garantirne la navigabilità

Storico accordo tra Comune e Provveditorato per realizzare 6 progetti di manutenzione di canali per garantirne la navigabilità. La giunta riunita il 26 gennaio ha approvato l’intesa per una serie di interventi nel territorio comunale relativi al ripristino ambientale, al recupero e restituzione agli usi civici, alla manutenzione ed escavo di canali acquei.

Si partirà con il canale in località Montiron-Altino per proseguire con il Marzenego-Osellino, il Canal Salso, le rive e le sponde di Forte Marghera, lo specchio d’acqua a Cannaregio in località San Giobbe e l’area di Campalto. Tutti interventi che prevedono distinte attività progettuali con differenti tempistiche ma che vedono Comune e Provveditorato procedere coordinati sia nella fase progettuale ed esecutiva delle opere, sia per la loro successiva gestione e manutenzione. Inoltre, come riporta l’accordo, il Provveditorato si impegnerà, nel limite della copertura economica disponibile a finanziare e occuparsi della realizzazione di tutti gli interventi lasciando esclusivamente al Comune di Venezia la progettazione e il ruolo di stazione appaltante per i lavori legati al Canal Salso e al ripristino delle rive e delle sponde di Forte Marghera, ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto. «Sono contenta – ha detto il provveditore alle Opere Pubbliche Cinzia Zincone – perché con questo accordo si attivano interventi importanti per il territorio e, inoltre, a breve partiranno i cantieri, fattore fondamentale per la ripresa economica e sociale».

«Con il collegamento del Montiron potremo assicurare agli abitanti di Burano e a tutti i residenti della laguna nord un percorso diretto e più rapido alla terraferma, senza dover passare per Piazzale Roma – ha commentato il sindaco Luigi Brugnaro -. Una vera e propria rivoluzione dal punto di vista della mobilità che faciliterà gli spostamenti. Non solo, se prendiamo il tratto del Marzenego-Osellino riusciremo a ridare dignità a un canale, ormai interrato, che dal centro di Mestre porta direttamente in laguna e che, se reso nuovamente navigabile consentirà una via d’accesso alla terraferma sfruttando l’acqua».

«La stessa cosa – prosegue il primo cittadino – vale per il canale Salso che arriva fino al cuore di Mestre. Un affascinante boulevard acqueo che risplenderà tra pontili nuovi e ristrutturati e che sarà interamente illuminato. Tutto passando per quel Forte Marghera sul quale in questi anni abbiamo investito più di 17 milioni di euro e che ora sarà interessato, proprio grazie a questo accordo, da un intervento minuto di pulizia di tutte le rive e le sponde. Così facciamo in modo che una struttura che abbiamo fortemente voluto rivitalizzare diventi ancor più luogo per i giovani, per le famiglie che potranno raggiungerlo non solo in macchina o in piena sicurezza attraverso le nuove piste ciclabili, ma anche in barca».

Attenzione sarà dedicata allo specchio d’acqua davanti a San Giobbe a Cannaregio, per creare un luogo per approdo delle barche di chi arriva dalle isole della laguna nord come Torcello, Burano, Murano e che, attraverso il nuovo ponte Solesin, potranno giungere velocemente alla stazione dei treni. Infine, il progetto su Campalto permetterà di consegnare alla città un’area completamente disinquinata, estendendo verso est il parco di San Giuliano.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.