domenica 16 Gennaio 2022
2.4 C
Venezia

LUIGI PREITI HA MIRATO IL CARABINIERE | Perchè ?

HomeNotizie NazionaliLUIGI PREITI HA MIRATO IL CARABINIERE | Perchè ?

NOTIZIE ITALIANE | Persino quando ha tirato fuori la mano ed ha teso il braccio puntando la mira il gesto è sfuggito ai presenti, non è stato compiutamente valutato dai presenti come reale minaccia, in un ambiente di festa pieno di turisti al sole. Luigi Preiti invece, in tutta tranquillità , ha mirato verso il povero brigadiere Giangrande, puntato chissà  perchè o per quale assurdo e beffardo gioco del destino, e solo a quel punto, con gli spari, la gente si è scossa dal torpore.
Luigi Preiti ha mirato al carabiniere, immediatamente crollato a terra. Poi il folle ha sparato verso altre sagome, tutti bersaglicon le divise. Perchè?
Altri spari. Sei o sette, in rapidissima successione. Fino a scaricare completamente l'arma mentre tutti corrono in preda al panico.
Solo la fortuna di una canna della pistola non perfettamente allineata come sembra, tiene in vita il carabiniere ancora ricoverato in gravissime condizioni: Luigi Preiti aveva puntato alla testa del primo carabiniere da una distanza di una cinquantina di centimetri. Perchè?

Il carabiniere scelto Negri viene colpito ad una gamba mentre cerca riparo per ingaggiare lo scontro, invece il vicebrigadiere Murrighile, con vero senso del dovere, cerca di andare incontro a Preiti per fermarlo e viene colpito in pieno torace: la pallottola buca il giubbetto antiproiettile che la rallenta e la fa fermare miracolosamente quando tocca contro il portafoglio nella tasca interna vicino al cuore. Una carta di credito, o una tessera di un supermercato, ha salvato la vita al vicebrigadiere.
Bollettino della 'guerriglia' davanti a Palazzo Chigi: tre carabinieri feriti. Perchè?

Luigi Preiti non ha provato a rivolgere l'arma verso se stesso prima dell'ultimo colpo. Esaurito il caricatore comincia a correre verso piazza Montecitorio, da dove era arrivato, ma riesce a percorrere meno di cinque metri: a sbarragli la strada c'è il furgone dei carabinieri, lui prova a infilarsi nella galleria di palazzo Wedekind, l'edificio che chiude la piazza, ma non ci riesce. Murrighile che s'è rialzato e gli altri intorno al furgone gli saltano addosso e lo bloccano a terra.

Tradotto attraverso il codice di procedura penale, l'atto diventa: triplice tentato omicidio. Ma sono reali le lacrime di Luigi Preiti subito dopo l'arresto che chiede informazioni sullo stato dei militari feriti? Come possono essere sincere le dichiarazioni dispiaciute dell'uomo che confessa che non voleva fare del male a loro? Se nelle intenzioni Luigi Preiti doveva mettere in atto un gesto eclatante contro la politica, perchè puntare alla testa di un ragazzo, un uomo, un padre di famiglia, che sta facendo il suo dovere?
Perchè?

paolo pradolin
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[01/05/2013]


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

A Venezia barche solidali (e molti taxi) contro l’obbligo di GP a bordo

A Venezia le barche solidali trasportano gli isolani che non possono salire sui mezzi pubblici. “Aiutiamoci”, e una barca solidale parte dalla Palanca alla Giudecca e attraversa il Canale. Il porto sono le Zattere e i viaggiatori sono persone non vaccinate...

Green Pass obbligatorio a Venezia a bordo dei mezzi Actv: ecco come e quando

Green Pass obbligatorio a Venezia a bordo dei mezzi di trasporto pubblico locale. La comunicazione arriva direttamente dall'Azienda che recepisce il DL del governo sul tema. E dato il rigore della disposizione non è certo il caso di prenderla alla leggera: la sanzione...

A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani

Venezia ospita fra i 23 e i 25 milioni di visitatori all’anno. A questi vanno sommati i "gitanti giornalieri" (con treno e auto) e poi i circa 3 milioni l'anno di cosiddetti «falsi escursionisti» (chi pur visitando la città pernotta...

G 20 a Venezia: città indifferente o infastidita

G 20 a Venezia: città e cittadini indifferenti o infastiditi, altro che occasione internazionale per mettere in mostra la città. In linea generale l'umore è irritato, gli incassi non sono all'altezza delle aspettative, il continuo sorvolo degli elicotteri, necessari alla sicurezza,...

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da visita da parte dei miei nuovi compagni e compagne di classe è stato questo: -“Da dove ti vien,...

Sciopero Comparto Sanità il 30 contro ‘Obbligo Vaccinale’ e ‘Green Pass’

Sciopero dei lavoratori della sanità (pubblico e privato) proclamato da Fed. Autonoma Italiana Lavoratori Sanità (FAILS) e Cobas Nordest.

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...

No Vax in strada a Verona, c’è anche il prete: “Draghi e Brunetta, andrete all’inferno”

No Vax e proteste a Verona: in mille in corteo tra cui anche un sacerdote no vax. Si è svolto infatti oggi l'ennesimo pomeriggio di protesta da parte degli schieramenti No Green Pass - No Vax a Verona, dove si sono...

C’è chi abusa del nome di Venezia per riempirsi le tasche mentre “schiavi” lavorano per loro. Lettere

Passavo per Campo Santo Stefano attirata dalla bella musica classica sparata a tutto volume. Ho scorto un banchetto addobbato con fiori e circondato da uomini in tuxedo e donne in abiti d'atelier. Dapprima pensai fosse una sorta di celebrazione dell'antistante Istituto...

Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo

Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una graduale quanto inarrestabile trasformazione di Venezia: da città a non-luogo in mano al turismo e alle sue regole. Nel 1988, davanti a una popolazione residente di 81.000 unità, Paolo Costa e Jan Van Der...