Locali pubblici: fino al 31 agosto c’è la possibilità di allargare i plateatici 

ultimo aggiornamento: 28/07/2020 ore 06:49

147

Coronavirus, allargamento plateatici

Il Comune ha prorogato di un mese, fino al 31 agosto, la possibilità di allargare i plateatici per i locali pubblici, situati nel territorio comunale, per assicurare il necessario distanziamento sociale. Prorogata anche l’efficacia delle concessioni di suolo pubblico e gli effetti delle segnalazioni certificate di inizio attività presentate all’Amministrazione comunale da gestori e concessionari entro il 31 luglio.

Sono state circa 600 le domande pervenute agli uffici di Ca’ Farsetti in questi mesi. In generale l’ampliamento delle occupazioni di suolo pubblico non può superare il 50% della superficie originaria concessa al locale, ma fino al 31 agosto possono occupare suolo pubblico anche i gestori delle attività, che non siano già concessionarie, per le quali non sarebbe possibile continuare a lavorare sfruttando solo la superficie interna, viste le norme anti Covid sul posizionamento di tavoli e sedie. Per quanto riguarda le attività prive di servizi igienici, e quindi impossibilitate a offrire posti a sedere, fino al 31 agosto potranno posizionare all’esterno del locale, a ridosso della vetrina, un piano di appoggio per il consumo in piedi (senza quindi sedie, tavoli o sgabelli). In base all’ordinanza si tratta di occupazioni straordinarie e temporanee che non costituiscono in alcun caso diritto ai fini di un loro mantenimento dopo la scadenza.

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here