Ladies Football Club – La storia della prima squadra di calcio femminile

70

Il mondo del calcio femminile negli ultimi mesi è esploso, grazie alle Ragazze Mondiali: stadi pieni, boom di iscrizioni nelle scuole calcio e ragazzine che finalmente possono indossare le maglie delle loro campionesse con orgoglio e non essere più scelte per ultime quando nel campetto sotto casa si fanno le squadre miste.

Ma se questo successo qui in Italia è avvenuto grazie a Sara Gama e compagne, l’intero movimento ha preso via durante la Prima Guerra Mondiale, dove le squadre si formarono fra le operaie degli stabilimenti tessili o di munizioni (anche se poi, per legge, furono costrette a sciogliersi). Ed è da qui che prende il via il romanzo di Stefano Massini Ladies Football Club, edito da Mondadori, che ci porta nell’aprile del 1917 dove le operaie della Doyle & Walker Munizioni di Sheffield stanno mangiando i loro sandwich nel cortile della fabbrica. I mariti, i fratelli, i padri sono al fronte, e loro assemblano le granate, i proiettili e le bombe per armare l’esercito. Ma quel giorno, trovando un pallone abbandonato in cortile, Rosalyn, Violet, Olivia e le altre cominciano a giocare. Piano piano ci prendono gusto, si distribuiscono i ruoli, affinano la tecnica, finché il padrone le nota e propone loro di disputare una vera partita. Sarà la prima di una lunga serie: in assenza dei campionati maschili, il calcio femminile in quegli anni avrà la sua prima stagione d’oro e conquisterà l’affetto e il seguito del pubblico. Meno gradito risulterà alle istituzioni maschili del calcio che, a guerra finita, faranno di tutto per rimettere le donne al loro posto.

Massini inventa la storia di queste 11 ragazze e lo fa utilizzando una prosa tagliente, divertita e ironica, di una persona con un assoluta padronanza del potere delle parole. In poche righe, in pochi aggettivi, riesce a darci una descrizione completa della situazione e delle caratteristiche delle sue protagoniste che si amano fin da subito.

Si amano fin da subito perché sono donne moderne, a cui noi donne del 2019 riusciamo a ritrovarci nonostante i 100 anni che ci dividono. Sono donne dell’epoca che parlano con la stessa voglia di urlare di oggi, con la stessa voglia di prendersi il loro posto nel mondo, di dimostrare che non c’è niente di diverso tra il calcio femminile e quello maschile.

Ladies Football Club è un racconto divertito di un movimento che ha cambiato per sempre il mondo del calcio, che ha dato una nuova opportunità alle donne e che ci riporta dritto fino a noi. Fino a questa estate dove un gruppo unito e coeso con la maglia azzurra ha fatto innamorare tutto lo stivale, abbattendo pregiudizio dopo pregiudizio. Il calcio femminile visto da Massini è uno sport che non ha nulla da invidiare a quello maschile, anzi, che riesce con poche parole a centrare la porta del cuore di chi sta leggendo.

Perché non servono lunghe frasi, non servono pagine su pagine per far innamorare di una storia e dei personaggi: Massini ci riesce con brevi periodi che ti entrano subito nel cuore, facendoti sorridere e riflettere.

Ladies Football Club  è uno di quei libri di cui ti innamori immediatamente e sicuramente uno dei migliori del 2019.

Sara Prian

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 
Alice Bianco Sara Prian
Laureate in Tecniche Artistiche e dello spettacolo, sono grandi esperte di cinema e libri. Curano la rubrica di opere letterarie: recensioni editoriali, rassegne e nuove uscite. Sono Editor, Social Media Manager, Copywriter E' possibile contattarle a: pandorarecensioni.vdv@gmail.com

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here