COMMENTA QUESTO FATTO
 

La spesa si fa sempre di più online: il trend futuro di questo settore arrivato anche a Mestre

La spesa si fa sempre di più online: il trend futuro di questo settore arrivato anche a Mestre

Il mondo del web ha cambiato diverse nostre abitudini, portandoci verso un’era votata sempre più spesso alle nuove tecnologie e al digitale. Quella che ieri sembrava fantascienza oggi è la realtà e molte delle nostre routine stanno cambiando di conseguenza, beneficiando di queste innovazioni.
Basti pensare alla rivoluzione degli acquisti online e dello shopping digitale, che ha invaso qualsiasi settore merceologico: possiamo acquistare qualsiasi tipo di oggetto o servizio online e oggi siamo arrivati persino a fare la spesa direttamente sul web.
L’acquisto dei prodotti alimentari in digitale, non a caso, è uno dei trend al momento più vivi e in rapida ascesa in Italia. Vediamo dunque qual è l’andamento e le prospettive di questo settore che è recentemente arrivato anche a Mestre.

Spesa digitale: i dati italiani secondo Nielsen

Il report fornito dal Nielsen Consumer Panel ha reso evidente, anche da un punto di vista numerico e statistico, il successo degli e-commerce alimentari in Italia. Secondo questo rapporto, infatti, a dicembre 2017 è stata registrata una crescita pari al 8% rispetto ai dodici mesi precedenti, testimoniando un aumento del numero di visitatori interessati all’acquisto di un prodotto alimentare online.
In tutto questo, l’attenzione sta virando sempre più spesso verso gli e-commerce specializzati in alimentari, con un picco di 1,1 milioni di utenti unici lo scorso anno. Dunque l’espansione in Italia di questi servizi online è abbastanza evidente. Anche i grandi distributori tradizionali si stanno aprendo a questa innovazione puntando sempre più sulla creazione di un supermercato online, come ha fatto ad esempio Easycoop con il suo servizio che ha da poco raggiunto anche Mestre.
Altri dati interessanti sono i seguenti: le aziende che hanno scelto di vendere i propri prodotti enogastronomici online sono aumentate del +28%, mentre il 14% degli utenti che accede presso questi siti effettua un acquisto.

Previsioni future e vantaggi della spesa online

Il futuro sembra essere sempre più all’insegna della spesa in digitale, soprattutto se si considerano le previsioni di Brick Meets Click. Secondo quest’agenzia, infatti, si parla di un trend globale di crescita pari ad un tasso del +10% annuo. Inoltre, si calcola che entro l’anno 2020 quasi il 70% dei cittadini del mondo farà spesa sul web, segnando un calo delle visite fisiche in negozio.
In realtà molti si domandano perché in Italia questo trend sia leggermente in ritardo rispetto agli altri settori: la spiegazione più probabile è che questo dipenda da alcune abitudini molto radicate che vedono i prodotti alimentari legati all’acquisto fisico e che solo oggi stanno iniziando velocemente a cambiare.
A spingere verso questo cambiamento sono in primo luogo i tanti vantaggi offerti dai supermercati digitali e dagli e-commerce: la qualità dei prodotti e la consegna che segue la delicata “catena del freddo” e l’innegabile comodità di farsi consegnare tutto a domicilio, sono solo due dei punti di forza dello shopping online. Infine si risparmia tempo, perché si ordina direttamente da casa e dal PC, e denaro, perché non si spende per la benzina.

La spesa può essere fatta addirittura in mobilità: grazie agli smartphone, chiunque può ordinare i propri prodotti preferiti mentre torna a casa. Un’ulteriore opportunità preziosa, da tenere a mente quando si analizza questo successo.

 
ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000
 

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here