La città che cambia: annunciati 350 nuovi appartamenti per residenti. (Per non dimenticare)

ultimo aggiornamento: 24/01/2020 ore 09:32

249

Nuovo protocollo d’intesa tra il Comune di Venezia e la società  a partecipazione mista “Arsenale Venezia spa” con la partecipazione del Demanio.

Il piano prevede la costruzione di 350 nuovi alloggi nella zona di Castello, alloggi da offrire poi in concessione a giovani coppie e a residenti (ormai anche del “ceto medio”) in grave difficoltà  per la natura speculativa del mercato abitativo che rende impossibile a persone con lavoro onesto e tassabile avvicinarsi ai prezzi di mercato.

Questo importante segnale di volontà  di ripopolamento del tessuto sociale della città  vede coinvolto il “Sestiere di Castello“, quello forse ormai più rappresentativo della residenzialità  veneziana.


Quello che, probabilmente grazie al suo “essere periferico” rispetto alle zone di pregio ha visto ritardato il mero sfruttamento turistico.

Gli alloggi saranno ricavati dall’ex caserma Sanguinetti di San Pietro, dall’area dell’ex cantiere ACTV di Sant’Elena, dall’ex convento della Celestia, e dall’ex caserma di San Pietro di Castello.

Gli insediamenti dovrebbero essere pronti entro cinque anni.


[Redazione, data pubblicazione: 04/03/2008]

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here