domenica 16 Gennaio 2022
2.4 C
Venezia

La Cina, già dichiarata “libera dal virus”, fa i conti con un nuovo boom di contagi

Homeandamento pandemiaLa Cina, già dichiarata "libera dal virus", fa i conti con un nuovo boom di contagi

In Cina il virus si ripresenta. Preoccupazione per un focolaio legato all'aeroporto di Nanchino che adesso risulta esteso a 20 città.

In Cina è corsa a nuovi test e restrizioni dopo un nuovo boom di contagi.
Test anti-covid di massa per milioni di persone in diverse città della Cina mentre entrano in vigore nuove restrizioni sugli spostamenti.
I provvedimenti sono decisi nel tentativo di arginare una nuova impennata di contagi in Cina, la peggiore registrata da mesi.
Oggi si registra un focolaio legato all’aeroporto di Nanchino che adesso risulta esteso a 20 città oltre ad una decina di province.

Quest’ultima esplosione di contagi è la più estesa registrata in Cina negli ultimi mesi e dopo il dichiarato successo nell’estirpare di fatto il virus.
Un primato che però è stato messo a repentaglio dalla variante Delta che si è diffusa dall’aeroporto di Nanchino, nella provincia orientale di Jiangsu.

In Cina continentale ieri sono stati segnalati 53 nuovi casi di Covid-19 a trasmissione locale.
Lo ha reso noto oggi la Commissione Sanitaria Nazionale nel consueto bollettino quotidiano.
Dei casi trasmessi localmente, 30 sono stati segnalati nello Jiangsu, 12 nell’Henan, 4 nell’Hunan, 3 nello Yunnan e uno per provincia nel Fujian, nello Shandong, nell’Hubei e nel Ningxia. La Commissione ha inoltre riferito di 22 nuovi casi importati, di cui 7 nello Yunnan, 5 a Shanghai, 3 a Tianjin, 2 per provincia nella Mongolia Interna e nel Guangdong e uno per provincia nello Zhejiang, nell’Henan e nel Sichuan.

A Shanghai è emerso inoltre un nuovo caso sospetto proveniente dall’esterno.
Non vi sono stati ulteriori decessi correlati alla malattia.
Ieri in Cina continentale sono stati inoltre registrati 2 casi sospetti e 37 nuovi asintomatici.
Alla data di ieri il totale degli asintomatici sotto osservazione medica era pari a 443, di cui 386 importati.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

redazione centrale
A cura della redazione centrale. Per inviare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Venezia: da oggi mascherine all’aperto in certe aree. Ecco dove

Venezia: allargamento dell’obbligo dell’uso di mascherine all'aperto alle aree della movida e nelle piazze. Dal 6 dicembre Green Pass obbligatorio fin dai pontili degli imbarcaderi per favorire i controlli a campione

“Vi invidio colleghi sospesi, passerete Natale a casa”: la lettera di una dottoressa in prima linea. Di Andreina Corso

Lettera di una dottoressa che combatte il Covid in prima linea ai colleghi sospesi: "Passerete Natale con i cari e poi tornerete al lavoro"

Mauro da Mantova, no vax “untore”, non dà segni di miglioramento

Mauro da Mantova, no vax-"untore", noto per le sue partecipazioni radiofoniche al programma "La Zanzara", ricoverato ormai da 4 giorni in terapia intensiva, non dà segni di miglioramento, le sue condizioni permangono ancora gravissime a causa del Covid. Una decina di giorni...

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

19enne di Pianiga trovato morto a Padova. La disperazione della famiglia. Di Andreina Corso

Un ragazzo muore a 19 anni a Padova, all’interno di un capannone abbandonato poco distante dal Parco delle Mura, frequentato da chi si trova a vivere in strada, a cercare riparo e rifugio per la notte che sembra coprire con una...

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

Cinema Santa Margherita: avevamo i pantaloni corti

La Venezia che era. Quella in cui siamo nati e cresciuti. Per molti l'unica vera, intesa come città. La foto risale agli anni 50-60. A quei tempi la città era ricca di sale cinematografiche che attiravano sempre un grande pubblico soprattutto nei...

Nata Cassa Mutuo Soccorso per sostenere operatori sanitari che resistono al vaccino

Riceviamo e pubblichiamo. E' NATA LA CASSA DI MUTUO SOCCORSO , per sostenere ECONOMICAMENTE UN OPERATORE SANITARIO IN LOTTA CONTRO UN SOPRUSO, la sperimentazione vaccinale del decreto legge 44 art 4, che impone un vaccino che vaccino fino al 2023...

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...

“Vi invidio colleghi sospesi, passerete Natale a casa”: la lettera di una dottoressa in prima linea. Di Andreina Corso

Lettera di una dottoressa che combatte il Covid in prima linea ai colleghi sospesi: "Passerete Natale con i cari e poi tornerete al lavoro"