COMMENTA QUESTO FATTO
 

La Juventus perde mordente e il primo posto in classifica

La partita di Champions League di ieri sera Juventus-Lione si è conclusa con un pareggio (1-1). Higuain sblocca su rigore al 13′ e perde la possibilità di raddoppio al 39′; nel finale, sugli sviluppi di una punizione, arriva il colpo di testa di Tolisso che non dà scampo a Buffon.

Higuain e Mandzukic, posizionati davanti, si impegnano molto: uno va incontro al centrocampo, l’altro attacca in profondità. La Juventus apre però il match su rigore al 13′, quando Higuain serve Sturaro in profondità, spinto in area da Diakhaby: fallo del difensore francese, che regala al Pipita la rete. L’argentino però, al 39′, potrebbe segnare il 2-0, ma l’attaccante manda alto uno straordinario assist di Mandzukic.

I bianconeri perdono mordente nella ripresa e iniziano ad andare in difficoltà quando Allegri è costretto a passare alla difesa a tre per i problemi fisici di Bonucci e Pjanic. Il Lione prende allora coraggio fino all’1-1 firmato Tolisso, bravo a infilarsi in area sugli sviluppi di una punizione di Ghezzal: il centrocampista colpisce di testa e manda la sfera all’angolino basso.

Tre possibili punti persi: dopo aver dominato il primo tempo e aver tirato i remi in barca nella ripresa, i bianconeri abbassano il baricentro e si accontentano di uno sterile possesso palla, che tiene in vita il Lione permettendolgi di trovare la forza per segnare l’1-1, a cinque minuti dal termine.

La Juve ora è seconda in classifica, con una qualificazione rinviata e un primo posto più lontano.

Alice Bianco

03/11/2016

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here