22.7 C
Venezia
sabato 31 Luglio 2021

Allegri al posto di Conte, e i tifosi si scatenano

HomeCalcioAllegri al posto di Conte, e i tifosi si scatenano

Juventus ha preso Allegri al posto di Conte e i suoi capelli

La Juventus ha preso Allegri al posto di Antonio Conte, come ricorderete dimissionario ieri al secondo giorno di ritiro bianconero.
Massimiliano Allegri ha firmato con la Juventus un contratto di due anni.
«Da oggi iniziamo a lavorare insieme. Per me è un onore essere qui – ha dichiarto oggi Allegri – E’ stato un fulmine a ciel sereno ieri quando sono stato chiamato per dare la mia disponibilità ad allenare la Juve. Sono felice e da domani inizierò a lavorare insieme alla società e ai giocatori per andare incontro a una stagione importante, vincente. Ci vuole una buona organizzazione di lavoro che in questi tre anni soprattutto la Juve ha dimostrato».
La Juventus ha preso Allegri al posto di Conte, ma non tutti i tifosi dimostrano ottimismo e positività alla notizia: «So dello scetticismo dei tifosi e lo capisco visto il rapido cambio – ha proseguito – ma io sono qui per proseguire e migliorare la striscia vincente. Tra i tifosi è normale che in questo momento ci sia una reazione per il cambio di guida tecnica. Conte ha rappresentato tanto per la Juve da giocatore e da allenatore».

«Quanto posso dare più di Conte? Ha fatto tre anni importanti con grandi risultati, cercherò di andare a migliorare questa squadra e cercare di vincere il quarto scudetto e fare una Champions importante. Abbiamo il dovere di fare una grande Champions, perché la Champions ha un fascino particolare e perché credo che la Juventus debba stare sicuramente tra le prime 8 d’Europa».

Marotta, amministratore delegato della Juventus, ha ringraziato «Conte per quello che ha fatto, ha dimostrato grandissima professionalità che ha messo a frutto con la cultura del lavoro espressa durante tutta la settimana. Il calcio brucia tutto velocemente, ora si chiude un capitolo vincente e se ne apre un altro: l’obiettivo è sempre quello di vincere, come ci impone il palmares».
«La Juve ha provato fino all’ultimo a tenersi stretto Antonio Conte, ritenevamo fosse un allenatore vincente che ha contribuito al raggiungimento degli obiettivi. Ieri si è vissuto l’epilogo di quello che è un confronto che si è consumato nell’arco degli ultimi mesi. Da parte nostra abbiamo tentato in tutti i modi di tenercelo stretto perché riteniamo e ritenevamo che sia un allenatore vincente» ha continuato Marotta.
«E’ chiaro che questo confronto è stato un confronto dove da una parte c’era la volontà della società, dall’altra c’era una volontà palesata già nelle interviste al termine del campionato di fermarsi, non dico per un anno sabbatico ma fermarsi, e questo ha portato al nostro tentativo di tenerlo stretto – ha spiegato Marotta – Dopo di che, quando si è ripresentato al raduno della squadra, c’è stato un nuovo confronto in cui sono emerse ulteriori difficoltà, non legate ad aspetti di mercato, non legate ad aspetti organizzativi, bensì a un disagio a continuare, per motivi che per questione di rispetto non starò a dirvi, ma che sono stati condivisi da noi finché siamo arrivati a stipulare questa risoluzione del contratto» ha concluso l’amministratore delegato della Juventus.

Nel frattempo, l’aspetto più divertente del tifo, si scatena. I tifosi antagonisti preparano sfottò e li pubblicano sui social, mentre le foto girano e vengono scambiate. Quella che pubblichiamo (di: “caccia al mercato”) ne rappresenta un esempio.
La Juventus ha preso Allegri al posto di Conte, come si vede in foto, ma lo società ha fatto in modo di rendere il passaggio meno traumatico possibile.

Mattia Cagalli

[16/07/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.