-2.2 C
Venezia
sabato 16 Gennaio 2021

Jesolo, avevano picchiato un giovane fino a farlo svenire: identificati

Home violenze Jesolo, avevano picchiato un giovane fino a farlo svenire: identificati
sponsor

Straniero picchiato a Jesolo: è gravissimo.

sponsor

Jesolo, sviluppi nella rissa avvenuta in Piazza Mazzini: la Polizia del Commissariato di Jesolo ha identificato i responsabili.
Era il 21 giugno quando, poco dopo le 2 di notte, gli uomini del Commissariato di Jesolo vengono attirati da urla e schiamazzi provenienti dalla vicina Piazza Mazzini.
I poliziotti hanno trovato sul posto un ragazzo a terra, privo di sensi e circondato da una folla composta da gruppi di giovani che si agitavano intorno a lui e da passanti.

commercial

L’intervento degli operatori della Polizia di Stato ha riportato, non senza difficoltà, l’ordine nella piazza, separando i gruppi che si contrapponevano ed evitando il riaccendersi di screzi e scontri tra i giovani.
Il ragazzo a terra è stato soccorso e trasportato all’Ospedale di Jesolo con altri due amici feriti, per le cure del caso. I tre, identificati in quella occasione, sono tutti maggiorenni e residenti a Mira ed erano a Jesolo per trascorrere il weekend tra la spiaggi ed i locali della movida.

Quella sera, una delle prime della fase di riapertura delle attività dopo il lockdown per il COVID 19, gli uomini della Polizia Scientifica del Commissariato di Jesolo, con i colleghi delle Volanti, hanno controllato ed identificato molti tra le migliaia di giovani che si aggiravano tra l’arenile, la zona della movida e la stessa Piazza Mazzini, acquisendo vario materiale video e fotografico che ha poi favorito la ricostruzione di quanto accaduto in Piazza Mazzini e l’identificazione dei soggetti coinvolti e dei gruppi a cui appartenevano.

Dai primi accertamenti è emerso che era scoppiata una rissa per futili motivi, che aveva visto coinvolti dei ragazzi di Mira, rimasti poi feriti sul posto, ed un numero imprecisato di altri giovani appartenenti a due ulteriori gruppi riconducibili al mondo delle cosiddette “bande giovanili”, che si erano affrontati con calci e pugni, in presenza di numerosi coetanei che facevano capannello, qualcuno dei quali ha ripreso la scena con il proprio smart-phone e postato poi il filmato sui social.

Qui è iniziato il lavoro di indagine del Commissariato: la comparazione del materiale video-fotografico della Polizia scientifica con il video, oramai sul web, e con le riprese degli impianti di videosorveglianza della zona, hanno permesso una ricostruzione, con un lavoro certosino, dello scontro e dei soggetti che ne avevano preso parte.

Sono stati così individuati tra la folla i tre ragazzi che avevano atterrato il giovane di Mira, rimasto svenuto a terra, e che apparentemente aveva tentato di calmare gli animi.
In particolare è emerso che uno dei tre gli aveva sferrato un calcio frontalmente, il secondo lo aveva colpito da una posizione laterale, con un pugno in pieno volto, facendolo stramazzare al suolo, dove veniva preso a calci dal terzo.

I tre protagonisti dell’attacco al giovane, svenuto per i colpi subiti, sono stati quindi identificati con generalità anagrafiche complete. Accertate le rispettive responsabilità, i giovani sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria di Venezia, che dirige le indagini e verranno segnalati per l’adozione delle opportune misure di prevenzione.

Il Commissariato fa inoltre sapere che, dal giorno dei fatti, sono stati ulteriormente rafforzati i servizi congiunti delle forze dell’ordine volti a garantire l’ordine e la sicurezza pubblica nell’area della movida jesolana, ed è stata messa in campo, da parte dei poliziotti di Jesolo, una specifica attività di individuazione ed identificazione dei soggetti maggiormente “a rischio”, legati alle bande giovanili o con pregiudizi di polizia per reati contro la persona ed il patrimonio.

(foto da archivio)

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

La morte di Daiana, 28 anni, mentre cammina in Strada Nova, sconvolge Venezia

La morte di Daiana, 28 anni, ha sconvolto la città. Già quando si riferiva di un improvviso malore per la giovane donna, mentre si...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Accumulatore scomparso, lo trovano morto sotto metri di abbigliamento

Accumulatore scomparso da giorni, i pompieri lo trovano morto sotto alcuni metri di abbigliamento. Oggi pomeriggio, venerdì 15 gennaio 2021, i vigili del fuoco sono...

Coronavirus Venezia, quasi 10% di ricoveri in più in 3 giorni a Venezia e Mestre

Coronavirus Venezia e provincia che è ormai diventato come tirare i dadi ogni giorno. Al trend segnalato ieri con un leggero rallentamento dei numeri,...
commercial

Il virus torna a scuola: classi che riprendono subito fermate (due a Venezia)

La scuola è ripartita ma nella provincia di Venezia ben otto classi sono state fermate dopo la pausa natalizia. Sono quelle in cui ha...

È morto Ivone Pitteri della Taverna Brenta di Oriago

È scomparso ieri, domenica 10 gennaio, il titolare della Taverna Brenta di Oriago di Mira, Ivone Pitteri, a 60 anni. Era conosciuto e stimato....

Covid martedì in Veneto: numeri pesantissimi. Prima regione d’Italia per nuovi contagi

Covid oggi in Veneto che si apre con un dato molto pesante. Il numero dei morti per Covid-19 in Veneto registra oggi, martedì, 166 decessi...

Venezia surreale per il covid. La basilica di San Marco diventa “faro”

Di Giorgia Pradolin E' un meraviglioso set a luci spente Piazza San Marco. Vuota e immersa nel silenzio, tranne l'eco di qualche passo sui masegni,...

Veneto “arancione” oggi, ma a rischio zona rossa domani

Veneto "arancione", come abbiamo visto, ma esiste il rischio di finire addirittura in zona rossa con i numeri attuali per un molto probabile cambio...

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...
sponsor

Dati Covid Veneto oggi in calo. Flor “gela” Crisanti

Dati del Covid in Veneto oggi in calo nel bollettino odierno della Regione del Veneto. I nuovi contagi nelle ultime 24 ore sono 1.715,...

Quando finisce il Grande Fratello VIP? La conferma di Signorini

Dopo un primo allungamento all'8 febbraio e le successive voci che parlavano di "finale il 15 febbraio", nell'ultima puntata di GF VIP Party Alfonso...

Zaia conferma variante inglese ma non solo: “In Veneto 8 mutazioni”

Zaia conferma la variante inglese del virus: "Il virus non è più lo stesso di marzo. Nella mia regione i genetisti dell'Istituto zooprofilattico delle...

Nuovo Dpcm: altra stretta, ma è scontro con le Regioni

Nuovo Dpcm, in arrivo un'altra stretta. Si andranno a modificare i coefficienti ma il focus sarà anti-movida con un ulteriore stop agli spostamenti. Il nuovo...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Crisanti: “Variante Inglese responsabile in Veneto? Bloccare Regione!”

Andrea Crisanti: "Variante Inglese responsabile in Veneto? Bloccare Regione subito!". Il professore di Microbiologia all'Universita' di Padova "legge" le ultime dichiarazioni del governatore Luca...
commercial

Veneto zona arancione, cosa cambia. Cosa si può fare

Veneto zona arancione. Nella spinosa situazione in cui non ha evidentemente voluto entrare il presidente Zaia, ci entrano i provvedimenti nazionali aggiustando l'Rt, sotto...

Coronavirus Venezia, altri 12 morti in un giorno. Ulss 3 Serenissima vaccina più di tutte

Coronavirus Venezia e provincia: numeri dei nuovi contagiati in calo rispetto alla media giornaliera. Un dato che da speranza nonostante la fisiologica diminuzione di...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...

Emilio Deboschi – allunno dea terza ellementarre. Tema: I miei cari parenti.

(Riceviamo e pubblichiamo). Emilio Deboschi – allunno dea terza ellementarre. Tema: I miei cari parenti. ...

Ragazzina tagliata sulla bocca da coetaneo per emulare ghigno di Joker

Ragazzina tagliata sulla bocca da coetaneo, solo leggermente più grande, per farla assomigliare al sorriso-ghigno di Joker, l'antagonista dei film di Batman. Questa la terribile...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.