19.1 C
Venezia
martedì 03 Agosto 2021

Jesolo: il cane abbaia e disturba i vu cumpra’, venditori abusivi la minacciano con un bastone

HomeLido di VeneziaJesolo: il cane abbaia e disturba i vu cumpra', venditori abusivi la minacciano con un bastone

cane in spiaggia polizia jesolo

Una brutta disavventura ieri pomeriggio per una donna di Torre di Mosto a passeggio con il cane sulla camminata della spiaggia. M.B. di 43 anni verso le 13.00 stava camminando sul Lungomare all’altezza di Piazza Brescia quando incontra un ragazzo con un cane. Come di consueto i cani si guardano, si annusano, si conoscono.

Ad un certo punto transitano nei loro pressi due venditori ambulanti di colore. Il cane della ragazza alla vista dei senegalesi ha iniziato ad abbaiare. I due abusivi sono allora ritornati indietro e, dapprima, hanno inveito verso la donna e poi l’hanno insultata.

Alla vista della scena, il giovane che era con la donna è intervenuto in sua difesa scatenando la reazione di uno dei due senegalesi che ha raccolto sulla spiaggia un grosso ramo e ha cercato di colpire il cane della donna la quale ha tentato di difenderlo e sottrarlo dalla furia dell’uomo.

La discussione fra il gruppo è degenerata al punto che la padrona del cane si è vista costretta a chiamare la polizia. Alla vista della Volante del Commissariato di Jesolo, giunta poco dopo sul posto, i due senegalesi, con i loro borsoni di merce, si sono dati alla fuga.

I poliziotti li hanno inseguiti e sono riusciti a bloccarne uno sempre sulla camminata della spiaggia, all’altezza di Piazzetta Volta.

Il venditore abusivo, residente nel sandonatese e già noto alle forze dell’ordine per ricettazione e commercio abusivo, è stato trovato in possesso di svariati occhiali da sole e articoli di pelletteria come borse, portafogli; merce che riproduce grossolanamente prestigiose griffe di moda.

Gli oggetti sono stati sequestrati, il venditore è infatti risultato privo della licenza per il commercio.

La donna, sopraggiunta sul posto, riconosciuto il suo aggressore, si è riservata di sporgere querela per le minacce subite.

Il venditore abusivo è stato accompagnato negli uffici di Via Aquileia dove i poliziotti hanno formalizzato l’atto di sequestro amministrativo della merce e segnalato l’extracomunitario al Prefetto.

Redazione

[16/03/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.