Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
13.4C
Venezia
domenica 28 Febbraio 2021

SEGNALAZIONI

HomeCittà Metropolitana di VeneziaFuga disperata alla vista dei Carabinieri: inseguimento notturno per le vie di Mira

Fuga disperata alla vista dei Carabinieri: inseguimento notturno per le vie di Mira

Fuga disperata alla vista dei Carabinieri: inseguimento notturno per le vie di Mira

Notte movimentata quella appena trascorsa per i Carabinieri della Compagnia di Mestre, che hanno tratto in arresto per i reati di evasione, ricettazione, resistenza a p.u. e dichiarazione di generalità false L. Michele, pluripregiudicato 44enne, evaso dallo scorso venerdì da Treviso quando non si era ripresentato al carcere al termine del permesso lavorativo di cui beneficiava.

Intorno all’una e mezza della scorsa notte, a Mira, i Carabinieri della locale Tenenza durante un servizio di pattuglia finalizzato alla vigilanza del centro abitato, notava una Fiat Punto che dopo aver attraversato la Statale Romea, si metteva in sosta presso il parcheggio di un ristorante. A bordo dell’auto, nonostante i fari accesi, i Carabinieri notavano l’autista che al loro sopraggiungere tentava di abbassarsi per poi innestare repentinamente la marcia partendo a tutta velocità verso la Statale.

I militari dopo aver intimato invano l’alt alla vettura, si ponevano subito al suo inseguimento a sirene spiegate tentando di fermare il fuggitivo che con spericolate manovre tentava di seminarli per le strade di Mira e Malcontenta. Gli operanti hanno quindi allertato le altre pattuglie in zona, con il coordinamento dalla Centrale Operativa della Compagnia.

Intercettata, la Fiat Punto in fuga , tentava più volte di speronare il veicolo dell’Arma nel tentativo di metterlo fuori gioco. Dopo quasi mezz’ora di manovre spericolate, sorpassi e passaggi in contromano, resi ancora più pericolosi dall’asfalto reso viscido dalla pioggia, il pregiudicato finiva contro un muretto in località Malcontenta e dopo aver abbandonato la vettura, tentava una disperata corsa tra i campi, braccato dai due militari del NORM che riuscivano a raggiungerlo e bloccarlo dopo aver ingaggiato con lui una breve colluttazione nel suo ultimo strenuo tentativo di sottrarsi alla cattura.

Condotto in caserma per gli accertamenti, l’uomo dichiarava generalità false, ben presto smentite dal fotosegnalamento che rivelava non solo la sua vera identità ma anche il fatto che egli fosse tecnicamente evaso dal carcere di Treviso lo scorso venerdì non rientrando come previsto al termine del permesso giornaliero di lavoro di cui godeva come misura alternativa alla detenzione dopo una condanna per rapina.

Si scopriva inoltre che l’auto utilizzata per la fuga era stata rubata poco prima, tanto che il legittimo proprietario non aveva ancora denunciato il fatto.

L. Michele è stato quindi condotto in carcere in attesa di essere sottoposto al giudizio direttissimo presso il Tribunale di Venezia.

Gli inseguimenti notturni di malfattori in fuga a folle velocità non sono certo una novità, ma si tratta di un’attività sempre molto pericolosa perché mette a repentaglio la sicurezza dei privati ignari cittadini.

24/10/2016

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.