venerdì 28 Gennaio 2022
7.5 C
Venezia

Venezia, ecco l’albero di Natale di via Garibaldi: “fatto a mano, per i bambini dell’Ospedale Civile”

Homevia GaribaldiVenezia, ecco l’albero di Natale di via Garibaldi: “fatto a mano, per i bambini dell’Ospedale Civile”

Inaugurato l’albero di Natale di Via Garibaldi: “fatto a mano, per i bambini dell’Ospedale Civile”

Si è svolta domenica pomeriggio davanti a un gran numero di residenti l’inaugurazione dell’albero di Natale di Via Garibaldi, nel sestiere di Castello, a Venezia.

Un abete particolare, perché costituito da tasselli 15 x 15 cm interamente realizzati all’uncinetto. Del suo allestimento si è occupata l’associazione ‘Un filo che unisce da Trivento a Venezia’: per 12 mesi l’oratorio salesiano ‘Leone XIII’ ha ospitato un grande laboratorio artigianale che ha coinvolto tantissime donne della zona, dai 6 ai 91 anni.

A raccontare la genesi dell’albero è Ornella Bottion, portavoce dell’iniziativa: “Tutto è partito da Trivento, in Molise, che nel Natale 2018 aveva creato un albero simile. Pensai che l’idea potesse essere replicata anche qui, e a gennaio siamo partiti con un workshop senza distinzioni d’età, perché ogni pezzo poteva essere realizzato anche da mani inesperte”.

L’operazione non passò inosservata e ottenne l’attenzione del Comitato S.Pietro, che richiese all’associazione un arazzo confezionato con la stessa tecnica, da apporre sul campanile durante la tradizionale sagra estiva. “Ci mettemmo al lavoro – continua Ornella – e lo terminammo in tempo. I pezzi che lo componevano erano di grandezza maggiore, 40 x 40 cm, e vennero venduti con un’offerta base di 3 euro. Il ricavato fu interamente destinato al reparto pediatrico dell’Ospedale Civile di Venezia.”

Dopo l’estate, l’associazione è tornata al lavoro sul progetto originario, arrivando senza intoppi all’assemblaggio, la parte più impegnativa di tutta l’operazione.

Una volta ultimato, l’abete è stato posto davanti ai Giardini Napoleonici, per allietare con i suoi mille colori l’intera Via Garibaldi.

Saranno in vendita anche i pezzi dell’albero? “Sì, ovviamente non quelli che lo costituiscono – sorride Ornella – quelli che vendiamo sono frammenti 15 x 15 cm, realizzati nello stesso laboratorio, grazie al lavoro congiunto di tutti gli abitanti della zona. E anche in questo caso devolveremo i proventi al reparto pediatrico dell’Ospedale Civile.

Al taglio del nastro erano presenti anche l’Assessore alle Coesione Sociale Venturini, il primario di Pediatria di Venezia Maurizio Pitter e il dirigente medico Luigi Memo, che hanno manifestato il loro plauso all’operazione.

“Via Garibaldi – conclude Ornella Bottion – è una delle ultime aree della città rimaste ai Veneziani, e con queste iniziative vogliamo coinvolgere tutti affinché la zona rimanga viva. Con l’evento di oggi abbiamo dimostrato che, lavorando insieme e rimanendo uniti, si può anche fare del bene”.

Nino Baldan

(foto di Claudio Silvestro)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Nino Baldan
Nino Baldan è laureato in tecniche artistiche e dello spettacolo. Blogger e autore, è profondo conoscitore delle realtà storiche veneziane.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

Salvate Venezia: i vip contro lo sfruttamento selvaggio che uccide la città

Sotto la spinta di Venetian Heritage, benemerita associazione già intervenuta tante volte generosamente per aiutare la salvaguardia, Mick Jagger, Francis Ford Coppola, James Ivory, Wes Anderson, Tilda Swinton, il direttore del Guggenheim Museum Richard Armstrong, l'artista Anish Kapoor scrivono a politici e amministratori.

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali i rimedi? L’importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali sono i rimedi? L'importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

Corre per prendere il battello: infarto a bordo, non c’è niente da fare

Corre per prendere il battello, poi per l'imperscrutabile evolversi di quell'equilibrio precario che è lo stato di salute di ognuno, ha un attacco e, purtroppo, muore. Luciano Molin, 67 anni, è deceduto ieri a bordo di un battello dell'Actv. Attorno alle 15 l'uomo,...

Accattoni e abusivi molesti, ora basta: denuncio chi non fa nulla

Ennesimo caso di accattonaggio molesto accorso tra campo san Cassian e Rialto ad opera di clandestini o rifugiati che vengono lasciati liberi di circolare pur essendo ospitati nelle cooperative e nei centri di accoglienza coi noti sussidi pagati dai contribuenti. E'...

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

No Vax in strada a Verona, c’è anche il prete: “Draghi e Brunetta, andrete all’inferno”

No Vax e proteste a Verona: in mille in corteo tra cui anche un sacerdote no vax. Si è svolto infatti oggi l'ennesimo pomeriggio di protesta da parte degli schieramenti No Green Pass - No Vax a Verona, dove si sono...

“Io, sfrattata da Venezia, ho voluto a tutti i costi tornarci ed è stato un incubo”. Lettere

In risposta alla lettera “So venexian de aqua, abito in campagna, Venezia resta la mia città”. Venezia... Io ci sono nata 60 anni fa e sono dovuta scappare a 15 anni con tutta la famiglia perché già a quei tempi per...

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...

Tuffi a Venezia: turista in topless nuota davanti alla Partigiana

Fuori programma a Venezia venerdì 21 gennaio. Una giovane turista dalla giunonica bellezza si è spogliata, si è messa in topless, e poi si è bagnata sulle acque della laguna tuffandosi dal monumento della Partigiana, ai Giardini-Biennale. C'è da dire che era...