mercoledì 19 Gennaio 2022
0.6 C
Venezia

Il virus dilaga: negli Usa è boom, picco di morti in Russia

HomepandemiaIl virus dilaga: negli Usa è boom, picco di morti in Russia

La pandemia torna a rialzare la testa negli Usa, dove è vaccinato solo il 60% della popolazione.
Negli Stati Uniti le persone ricoverate per il Covid 19, quasi esclusivamente non immunizzate, sono oltre 100 mila: un livello che non si vedeva dallo scorso 30 gennaio.
In salita anche le ospedalizzazioni pediatriche: 2.100, superando per la prima volta quota 2.000 da agosto 2020. Colpa della più contagiosa variante Delta, che sta facendo impennare i dati anche in altri Paesi, tra cui la Russia, che ha il più alto numero di morti in Europa: nelle ultime 24 ore sono stati accertati 820 decessi, il massimo in un solo giorno dall’inizio della pandemia.
Negli Usa gli ospedali sono sempre più sotto pressione e a corto di posti letto nei reparti di terapia intensiva anche se il numero delle vittime è più basso di quello di otto mesi fa, quando la media giornaliera era di 3.100, contro i 1.100 di oggi.

La cifra dei ricoveri è più alta nel sud, dove ogni Stato ha una media più alta di quella nazionale.
Il record spetta alla Florida, con oltre 17 mila persone in nosocomio (un numero triplicato nell’ultimo mese), seguita dal Texas, con oltre 14 mila.
Non è un caso che entrambi gli Stati siano guidati da governatori repubblicani in prima fila contro l’obbligo di mascherine e vaccini, anche a scuola: Ron DeSantis e Greg Abbott, tutti e due stretti alleati di Donald Trump e in pole nella corsa alla Casa Bianca se il tycoon non dovesse ripresentarsi.
Il Sunshine ha anche il primato nazionale dei morti per Covid: 228 al giorno, con un aumento del 613% negli ultimi sette giorni.
Ma nonostante questa tendenza drammatica, DeSantis ha accusato Biden di aver fallito nella promessa di mettere fine al virus, sostenendo che il presidente dovrebbe seguire la sua risposta al Covid, in particolare il “grande successo” nell’uso di anticorpi monoclonali, una terapia efficace e ampiamente disponibile ma che pochi stanno ricevendo.

L’aumento di casi e ricoveri allarma le autorità sanitarie.
“I numeri ora sono per molti versi peggiori di quelli dello scorso agosto, quando non avevamo un vaccino. Adesso oltre metà della popolazione è immunizzata ma le cifre vanno peggio”, ha commentato Paul Offit, membro della commissione consultiva della Food and Drug Administration (Fda), sottolineando che “la variante Delta è uno dei grandi fattori chiave”.
La speranza di Biden è che la recente autorizzazione definitiva della Fda al vaccino Pfizer contribuisca a dissipare i dubbi degli scettici e ad aumentare gli obblighi dell’immunizzazione nel mondo pubblico e privato, dalla scuole alle aziende sino alle amministrazioni locali e statali.

Molte città, da New York a Chicago, e imprese hanno già cominciato a farlo.
Alcune compagnie hanno invece previsto penalizzazioni per i dipendenti che non si vaccinano, come Delta, che farà pagare ai lavoratori no vax 200 dollari al mesi sulla loro assicurazione sanitaria per sostenere il maggior rischio finanziario per la società.

Ma il presidente punta anche a lanciare dal prossimo mese una campagna per la terza dose di vaccino almeno sei mesi dopo la somministrazione della seconda, in anticipo quindi di due mesi rispetto agli otto mesi inizialmente previsti.

L’ok della Fda è atteso per metà settembre.
Si partirà dalle persone più vulnerabili, come gli operatori sanitari, gli anziani ospitati nelle case di riposo, le persone con il sistema immunitario compromesso, i lavoratori in prima linea.

Nel frattempo nel giro di tre mesi l’agenzia Usa preposta al controllo dei farmaci dovrebbe dare il disco verde definitivo anche al vaccino di Moderna, mentre per quello di Johnson&Johnson si dovrà aspettare qualche settimana in più.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione Venezia
Dalla redazione di Venezia. Per comunicare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...

Green Pass obbligatorio: quali sono le regole

Green Pass obbligatorio, la guida: tutte le regole. Dove non si entra senza, come procurarselo, quanto dura, ecc...

“Mi sono trovata visitatori alle spalle in casa mia! Io grido e loro: ‘Ma non è tutto Biennale?’ “

L'articolo che avete pubblicato ieri sui turisti per la Biennale alla Celestia contiene un grande fondo di verità. Dopo averlo letto mi sono decisa a scrivervi per raccontarvi un fatto che mi è appena accaduto. Abito in una laterale di via Garibaldi,...

“Frecce tricolori su Venezia: io non le gradisco e il mio cane ha paura”. Lettere al giornale

Gentile cronista, la prego di pubblicare quanto segue. Le Frecce Tricolori a Venezia oggi (venerdì 28 maggio, ndr) sono passate ripetutamente con sorvoli verosimilmente bassi, tanto che mi tremavano i vetri della casa. Avevo letto che la loro esibizione è domani (sabato 29...

A Venezia barche solidali (e molti taxi) contro l’obbligo di GP a bordo

A Venezia le barche solidali trasportano gli isolani che non possono salire sui mezzi pubblici. “Aiutiamoci”, e una barca solidale parte dalla Palanca alla Giudecca e attraversa il Canale. Il porto sono le Zattere e i viaggiatori sono persone non vaccinate...

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...

Capodanno 2022 a Venezia e divieti: feste private con balli fino al mattino

“La serata continuerà fino alle 4:00”, “festa open bar dopocena”, “Dj set dance, revival, house”: con questi e altri slogan vengono pubblicizzati i vari party di Capodanno in programma nei palazzi e negli hotel di Venezia. Nonostante la “stretta” del Governo che...

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

Pipì in calle e bottiglie di vetro vicino a un monumento: multa e daspo per 4 giovani

Multa e daspo per quattro giovani in campo Santa Margherita a Venezia per comportamenti che violavano il Regolamento di Polizia urbana.

Venezia: arriveranno un nuovo Ferry boat e due battelli ibridi

La Giunta Comunale, riunitasi oggi, ha approvato la convenzione tra il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ed il Comune di Venezia avente ad oggetto la “Regolamentazione dei rapporti relativi al finanziamento per incentivare la salvaguardia ambientale e la prevenzione...

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...