6 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

IL LAGUNA VENEZIA 2011 PRESENTA RICORSO | Maxisqualifica di Scultz, provvedimento eccessivo

HomeNotizie SportIL LAGUNA VENEZIA 2011 PRESENTA RICORSO | Maxisqualifica di Scultz, provvedimento eccessivo
la notizia dopo la pubblicità

NOTIZIE SPORT LOCALE | Va bene il comportamento scorretto, ma quando è troppo, è troppo. Il Laguna Venezia 2011 presenta ricorso contro la maxisqualifica di Scultz: il presidente Luca Castagna condanna il comportamento ma ritiene eccessivo il provvedimento contro il giocatore.
Per questo la società  Laguna Venezia 2011 annuncia di aver già  presentato ricorso contro la squalifica di 17 mesi inflitta dal giudice sportivo al giocatore, Gianmarco Scultz, in seguito ai fatti avvenuti domenica scorsanella partita di Promozione Sp Calcio – Laguna Venezia 2011.

Il giocatore è stato sospeso dall’attività  agonistica ed attraverso la società  intende chiedere «scusa all’arbitro per le offese rivolte in campo e per il suo comportamento e scusa anche alla società  e ai compagni di squadra». In merito a quanto accaduto ha voluto commentare l’episodio il presidente della società  Luca Castagna.

«La linea generale del Laguna Venezia è quella che la società  si distingua in tutti i sensi, soprattutto nella disciplina e nell’educazione. L’episodio di domenica è sicuramente da condannare e il nostro giocatore è colpevole ed è stato subito sospeso dall’attività  agonistica. La provocazione che può aver subito non giustifica la sua reazione in campo. Sappiamo che è una “testa calda” ma non per questo ora lo abbandoneremo. Le Federazione fa il suo lavoro e non si deve cadere nelle provocazioni. Ma, al di là  dell’esatto andamento dei fatti, per i quali abbiamo presentato subito ricorso, ritengo che non è che con il castigo che i giocatori capiscono l’errore e migiorano. E non sono sicuramente queste maxisqualifiche a risolvere il problema».


[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[09/05/2013]


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

Weekend di sofferenze a Venezia. Alla Celestia visitatori della Biennale opprimono i residenti

L'ultimo weekend a Venezia ha portato un flusso eccezionale di persone. I numeri ufficiali si sapranno più avanti ma per chi abita in città non ce n'è bisogno: la prima settimana estiva ha visto la città assalita da turisti, vacanzieri e...

C’è chi abusa del nome di Venezia per riempirsi le tasche mentre “schiavi” lavorano per loro. Lettere

Passavo per Campo Santo Stefano attirata dalla bella musica classica sparata a tutto volume. Ho scorto un banchetto addobbato con fiori e circondato da uomini in tuxedo e donne in abiti d'atelier. Dapprima pensai fosse una sorta di celebrazione dell'antistante Istituto...

8 Marzo dedicato alla Coreografa Luciana De Fanti. Di Andreina Corso

Se Italo Calvino ci perdona, se lo copiamo e ci lascia dire: se una sera d’inverno a Mestre una Grande Donna, un’Artista, una Ballerina, una Coreografa e una animalista ricorda suo figlio Omar Caenazzo, morto prematuramente in un incidente stradale, quella...

“Studenti con le gonne: i soliti per rappresentare un mondo alla rovescia”. Lettere

Gli studenti maschi del liceo classico Zucchi di Monza hanno indossato la gonna durante le lezioni per protestare contro il sessimo. A Parte il fatto che per rappresentare il sesso femminile avrebbero dovuto indossare dei maschilissimi jeans, il grottesco e ridicolo gesto...

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia. 82 anni, dopo avere preso la pillolina blu ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie. Ma la donna, sua coetanea, ha avuto paura "dell'impeto" ed ha chiamato la polizia.  E' inutile descrivere...

Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo

Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una graduale quanto inarrestabile trasformazione di Venezia: da città a non-luogo in mano al turismo e alle sue regole. Nel 1988, davanti a una popolazione residente di 81.000 unità, Paolo Costa e Jan Van Der...

8 Marzo dedicato alla Coreografa Luciana De Fanti. Di Andreina Corso

Se Italo Calvino ci perdona, se lo copiamo e ci lascia dire: se una sera d’inverno a Mestre una Grande Donna, un’Artista, una Ballerina, una Coreografa e una animalista ricorda suo figlio Omar Caenazzo, morto prematuramente in un incidente stradale, quella...

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...