27.3 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

Florida Federal Writer’s Project, gli intellettuali americani per risollevare l’Usa. Di Alice Bianco

HomeLibri, recensioni e nuove usciteFlorida Federal Writer’s Project, gli intellettuali americani per risollevare l'Usa. Di Alice Bianco

copertina il florida federal's project

Quanto sappiamo veramente della storia americana? Quali cose ci vengono tenute nascoste o poco approfondite a scuola sui conflitti, sulle crisi economiche e sulle riforme attuate per affrontarle? Quali personalità politiche e non, hanno segnato un determinato periodo storico? Domande che trovano una risposta nel saggio, Il Florida Federal Writer’s Project, di Elisabetta Soro edito da Aracne Editore.

Il libro analizza il periodo post Grande Depressione (1929-1938), quando gli Stati Uniti avviarono la ricostruzione della nazione attraverso il piano di riforme New Deal. Tra le numerose agenzie ideate per dar lavoro ai disoccupati, vi fu il Works Progress Administration (WPA). Al suo interno c’era un progetto particolare, il “Federal One”, rivolto ai ‘’colletti bianchi’’ (scrittori, giornalisti professionisti, avvocati, insegnanti, ministri), che furono incaricati di redigere delle guide turistiche del Paese. Attraverso di esse, venne approfondita la conoscenza della società statunitense così com’era prima dello scoppio della seconda guerra mondiale.

Oltre ad essere un utilissimo saggio di informazione ed approfondimento, proprio su un periodo della storia americana come quello del post Grande Depressione, Il Florida Federal Writer’s Project è anche un ottimo strumento di riflessione per paragonare quel periodo, all’attuale crisi economica, che vede moltissimi stati, tra cui l’Italia, dover affrontare i cambiamenti, che soprattutto politici, stanno segnando il Paese.

Il New Deal delineatosi grazie al governo di Franklin Delano Roosevelt, permise di iniziare il lungo processo di ricostruzione della nazione e ciò che normalmente non si sa, che non si trova mai nei libri scolastici, è che molto importante fu anche l’apporto intellettuale al progetto.

Grazie ad Elisabetta Soro e a questo suo saggio, il lettore italiano apprenderà che per la prima volta nella storia americana, artisti e persone facenti parte del mondo della cultura, dell’istruzione e dell’informazione, per non abbandonare ciò che sapevano far meglio, si misero a disposizione del proprio Stato, per descriverne i suoi pregi e particolarità, affinché il turismo interno ed esterno, potesse rimettere in moto la macchina americana.

Perché allora concentrare il saggio in particolare sulla Florida? Presto detto, l’autrice, esperta della cultura afroamericana, dimostra come questo Stato fosse il più eterogeneo e ricco di cultura rispetto agli altri. Non solo i neri d’America, ma diverse etnie tra cui spagnoli, italiani e indiani Seminole.

Con un attento studio su queste guide rimaste per anni negli archivi e lontane dal pubblico, la Soro, con semplicità e chiarezza fa luce su diversi argomenti (differenze neri/bianchi, i neri perseguitati e le particolarità delle varie etnie) e figure importanti dell’epoca, in particolare alcune donne.

Eleanor Roosevelt, Zora Neale Hurston e la dottoressa Carita Doggett Corse, solamente per citarne alcune, furono importantissime per quanto riguarda la denuncia sociale, gli studi antropologici, la cultura e la condizione umanitaria dei neri d’America.

È proprio attraverso l’approfondimento della vita e delle scelte di queste figure femminili, così come il contesto storico in cui hanno vissuto, che l’autrice riesce a dipanare con semplicità concetti, idee e possibili soluzioni ai problemi dell’epoca. La fluidità del testo, la divisione in capitoli e note di estrema chiarezza, contribuiranno a rendere il saggio, leggibile da qualunque tipologia di lettore, che ne rimarrà sicuramente soddisfatto, con un maggiore bagaglio culturale e storico.

Alice Bianco

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.