COMMENTA QUESTO FATTO
 

Gli ritirano la patente, va a casa e si suicida

Un quarantenne residente nel bellunese si è ucciso impiccandosi nella propria abitazione. Il cadavere è stato scoperto dal fratello.

Secondo le prime ipotesi, il gesto potrebbe essere riconducibile ad un momento di sconforto dovuto al ritiro della patente ed al successivo sequestro dell’automobile, che il quarantenne, trovato ubriaco alla guida, aveva subito la sera precedente durante un controllo delle forze dell’ordine.

Laura Beggiora
30/03/2016

(cod. patebe)

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here