Giallo a Mestre, scoperto un cadavere vicino alla stazione

ultimo aggiornamento: 15/04/2015 ore 13:51

96

polizia treno VTVE

Giallo a Mestre, scoperto un cadavere ieri in un edificio fatiscente adiacente alla stazione ferroviaria. Un uomo, un giovane marocchino, ha trovato il corpo senza vita steso a terra. Spaventato è immediatamente andato a chiamare la Polizia.

La vittima, un uomo tra i 30 e i 35 anni, era di origini africane, morto di notte e probabilmente da alcuni giorni. Sul corpo non sono stati trovati segni di violenza, fori, ferite da taglio o segni di una colluttazione. Le cause della morte potrebbero essere quindi un’overdose, un’assunzione eccessiva di alcol o un malore.


Solamente un’autopsia potrà stabilire i motivi del decesso e dare qualche risposta ai quesiti della Polizia, anche se l’omicidio sarebbe già stato escluso dagli inquirenti. Nelle tasche della vittima non sono stati trovati documenti, solamente la tessera della Caritas, che viene data a chi si rivolge alla mensa e alle altre strutture dell’organismo pastorale. La tessera riporta solo il nome di battesimo: Noureddine.

Il marocchino 30enne che ha fatto la macabra scoperta è invece stato condotto in questura per verbalizzare la sua testimonianza, sembrava inoltre che non conoscesse la vittima e quindi non ha saputo dare maggiori informazioni.

Alice Bianco


15/04/2015

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here