3.6 C
Venezia
domenica 24 Gennaio 2021

Francesco Sicignano, fiaccolata e Inno di Mameli per lui che si affaccia e saluta

Home Cronaca Francesco Sicignano, fiaccolata e Inno di Mameli per lui che si affaccia e saluta
sponsor

francesco sicignano corteo legittima difesa

sponsor

Tre spari nella notte. Poi due individui che fuggono in strada, di corsa. Grida.
Francesco Sicignano, pensionato di 65 anni, ha appena sparato al ladro che si trovava in casa sua.
Il terzo della banda dei ladri non ce la fa: è riverso a terra, colpito al petto da un colpo di pistola. È un giovane di circa 28 anni, probabilmente di origine romena.
Lui muore nel tentativo di furto finito in tragedia, era l’apripista, quello che doveva introdursi in casa per primo.

commercial

Francesco Sicignano, avrebbe ricevuto cinque visite di ladri negli ultimi tempi.
Originario di Terracina, ma da anni ormai residente a Vaprio D’Adda, estremo lembo orientale della provincia milanese, al confine con quella bergamasca, questa volta ha reagito sentendosi minacciato, temendo per se’ e per la sua famiglia.

L’uomo ha usato la sua calibro 38 regolarmente detenuta sin dal 1994, è ora indagato a piede libero dalla Procura di Milano per omicidio volontario.
Decisione — quella del procuratore aggiunto Alberto Nobili e del pm Antonio Pastore che coordinano le indagini dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Monza — che ha innescato il solito giro di polemiche, dichiarazioni, e voci di sostegno ad un allargamento dell’istituto giuridico della legittima difesa.

Intanto la gente si stringe attorno al pensionato.
Solidarietà e affetto hanno fisicamente circondato ieri sera la sua villetta rosa.
Francesco Sicignano è ritenuto dall’immaginario collettivo “la vera vittima” nella vicenda.

Casa di tre piani tirati su con i sacrifici di una vita, anni spesi nel negozio di musica che l’uomo, 65 anni, ha gestito fino al ritiro dal lavoro – e che divide in più appartamenti con la moglie, uno dei suoi figli sposato con bambini e, fino a due mesi fa, sua madre – che oggi sono diventati teatro di una tragedia.

Sicignano si è intravisto la prima volta in mattinata, quando i carabinieri sono tornati per un secondo sopralluogo (dopo i rilievi iniziati in nottata notte e terminati in mattinata) affacciato sul pianerottolo delle scale esterne, circondate dal nastro degli inquirenti. Mani in tasca e volto scuro, il pensionato ha fatto solo pochi passi in direzione delle scale ed è rientrato all’interno.

Ai militari ha detto più volte di essere dispiaciuto per l’accaduto e ha ribadito “non volevo morisse”.
Lunga, nel pomeriggio, la fila di parenti e amici di famiglia che sono venuti a portare conforto a Sicignano e ai suoi parenti, tra cui la sorella: “immaginate voi come possa stare”, ha detto a denti stretti.

Francesco Sicignano si è difeso solamente però, secondo i residenti della zona che parlano di inferriate obbligatorie alle finestre, allarmi e paura per “la mancanza di provvedimenti seri nei confronti dei delinquenti”.

“Ha fatto bene”, ha dichiarato più d’uno con una punta di rabbia nella voce, “il cane a furia di prendere bastonate, reagisce e morde”, gli ha fatto eco un residente della zona.
Rassegnato e arrabbiato per la situazione un vicino ha affermato: “non vengono difesi i cittadini che pagano le tasse per pagare chi ci difende. I ladri li arrestano e poi sono
fuori, é ovvio che non ci sentiamo tranquilli”.

In serata un centinaio di persone, fra residenti e non del comune del milanese, si sono radunate nella piazza centrale ed hanno sfilato fin sotto casa del pensionato in segno di
solidarietà. “Sei uno di noi”, ha urlato la gente.
Il corteo, tricolore alla mano, ha poi intonato l’Inno di Mameli a squarciagola e quando Sicignano e famiglia sono comparsi sul balcone a salutare grati per la solidarietà, è partito un lungo applauso spontaneo.

L’uomo, barba bianca e maglione rosso, ha alzato la mano per ringraziare la piccola folla, poi ha abbracciato moglie e figlio ed è rientrato in casa.
La manifestazione era capeggiato da Riccardo De Corato e Carlo Fidanza di Fratelli D’Italia.

“L’eccesso di legittima difesa non dovrebbe esistere – ha detto Fidanza -, cosa faccio quando vedo un malvivente in casa mia, gli chiedo se ha una pistola o un coltello prima di decidere se difendermi? Sono già morto”. “Due famiglie nella tragedia”, ha sottolineato il sindaco di Vaprio D’Adda, Andrea Beretta.

Nel frattempo in relazione alla vicenda e ad altre analoghe l’eurodeputato della Lega Nord, Gianluca Buonanno ha deciso di costituire nel Comune di cui è sindaco, Borgosesia (Vercelli),
un fondo per incentivare l’acquisto da parte dei cittadini di una pistola”. “Chi lo vorrà – ha spiegato – potrà usufruire di un contributo comunale di 250 euro, pari a circa il 30% del costo di un’arma da fuoco. Voglio aumentare la capacità di difesa e la sicurezza dei miei concittadini”.

21/10/2015

Riproduzione vietata

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...
commercial

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. L’azienda : un errore

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. Un mero "errore materiale" secondo la spiegazione. Uno scambio di fiale? Una cosa così. E' successo...

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...

È morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

Nella notte tra lunedì e martedì è morto Gianni Busso, di 72 anni, all'ospedale dell'Angelo di Mestre, dov'era ricoverato dall'11 dicembre scorso per il...

Veneto prossima settimana in zona arancione o gialla. Zaia: «Sicuramente non rossa»

Sono 1359 i positivi nelle ultime 24 ore in Veneto con l'incidenza dei contagi al 3%. Non avendo più con la nuova circolare la...

Hanging Challenge e i ragazzini su TikTok si stringono una cinta al collo. Morta bimba di 10 anni

Hanging Challenge è il nome di quest'ultima aberrazione. E' una 'sfida', le chiamano 'challenge', ed è l'ultima arrivata tra quelle lanciate sui social per provocare...
sponsor

Esplode la casa, morti due anziani. Forse colpa perdita Gpl dello stabile

Padova, San Giorgio in Bosco, teatro della tragedia di questa mattina legata agli impianti di riscaldamento. A causa dello scoppio e conseguente incendio nell'appartamento, due...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Incidente con lo scooter sul Ponte della Libertà: residente a Lido ricoverato in gravi condizioni

Incidente con lo scooter giovedì pomeriggio sul Ponte della Libertà. Un uomo di 57 è ricoverato in gravi condizioni a Mestre. Diverse le ipotesi della...

Trovato morto nel letto d’ospedale dopo l’intervento al piede

Trovato morto nel suo letto d'ospedale dopo l'intervento al piede. E’ successo il 19 gennaio all'ospedale di Mirano: un uomo di 72 anni, Luigi Geretto,...

Terremoto, i comuni più a rischio in Veneto: la mappa aggiornata

Terremoto, i comuni più a rischio in Veneto sono 11. La mappa delle zone sismiche della regione è stata aggiornata dalla giunta regionale, su...
commercial

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Pfizer: “Incidenti in linea con previsioni”

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Di più: la definizione testuale dice: "La Norvegia registra 23 morti 'legate alla vaccinazione' ". L'agenzia del...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Coronavirus a Venezia arretra. Addio a madre e figlio di Cavallino-Treporti

Coronavirus a Venezia che mostra un arretramento, come un'onda di marea che si ritrae, sperando definitivamente. 135 nuovi casi in 24 ore: un numero significativo,...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...

Morte della donna dimessa a piedi dal pronto soccorso, partite le indagini

Ci saranno minuziose indagini conseguentemente al decesso di Fabiana Carone, la povera donna di 52 anni morta dopo aver fatto rientro al proprio domicilio...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.