Foto di ragazzine minorenni ottenute spacciandosi anche come agente di polizia, uomo condannato

ultimo aggiornamento: 16/11/2013 ore 09:50

117

carabinieri mestre auto

La vicenda giudiziaria inizia nel 2011 quando i carabinieri di Montebelluna, a seguito di una complessa attività d’indagine, segnalano all’Autorità giudiziaria un uomo che, con azioni criminali ripetute fatte di raggiri ed inganni, tra cui anche spacciarsi per falso appartenente alle forze di polizia, aveva ottenuto da ragazzine del luogo, anche minorenni, la trasmissione, tramite cellulare con “mms”, foto pornografiche
che le ritraevano.

I carabinieri hanno arrestato ieri l’uomo, un 38 enne di Ponzano Veneto, in quanto condannato a 9 anni e 11 giorni di reclusione.


Redazione

16/11/2013]

Riproduzione vietata


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here