mercoledì 26 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

Fsp Polizia: “Attenti a false comunicazioni, ne girano per svaligiare le case”

Homefurti in appartamentoFsp Polizia: “Attenti a false comunicazioni, ne girano per svaligiare le case”

Fsp Polizia: “Attenti a false comunicazioni, ne girano di false per svaligiare le case”

“Come abbiamo detto si conferma l’allerta per la sicurezza interna collegata agli effetti delle restrizioni per il contenimento del contagio da Covid 19.

Oltre alle preoccupazioni relative ai possibili disordini dovuti alla crisi economico sociale, infatti, c’è un vero e proprio allarme legato alle attività criminali che trovano nel difficile momento terreno fertile.

E’ di queste ore l’ultimo stratagemma ideato per poter avere accesso alle abitazioni altrui, con l’affissione in alcuni condomini della città di Napoli di una presunta comunicazione del ministero dell’Interno, fasulla, che preannuncia presunti controlli nelle case.
(categoria “virus cinese”)

I cittadini devono restare lucidi e vigili. E’ fondamentale assicurarsi un’informazione corretta facendo affidamento solo sulle comunicazioni ufficiali diffuse dai media, e in caso di dubbio rivolgersi alle autorità e alle Forze dell’ordine.

Tutti sono chiamati a fare la propria parte anche e soprattutto per la sicurezza, propria ed altrui, sfuggendo alle mire della criminalità e dei delinquenti comuni.

Donne e uomini della Polizia di Stato rimarranno al fianco della gente, sempre, e aiutarci a fare il nostro lavoro significa mantenere calma, responsabilità, e senso civico.

Alle Istituzioni, intanto, rivolgiamo forte l’appello perché, per prevenire il peggio, mettano in campo misure economiche forti, facendo anche l’impossibile per contenere non solo il virus, ma anche la disperazione e i disordini”.

Sono le parole di Valter Mazzetti, Segretario Generale dell’Fsp Polizia di Stato, dopo che a Napoli si è registrata la diffusione di un falso avviso, su cui compare la falsa intestazione del ministero dell’Interno, in cui si annunciano presunti controlli nelle abitazioni, in realtà assolutamente non previsti.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

Le sirene esistono? Ecco un video reale di pescatori per farvi riflettere e decidere (video non manipolato)

Le sirene sono personaggi leggendari che hanno sempre accompagnato la mitologia di tutte le culture. In tempi moderni la questione si è ulteriormente arricchita grazie all'avvento di telecamere più economiche, così sono cominciati a circolare sedicenti video che le riprendevano. Le sirene...

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

Ponte della Costituzione scivoloso, altri lavori. Amore-odio dei veneziani per il Ponte di Calatrava

Ancora guai per il Ponte della Costituzione progettato dall’architetto Santiago Calatrava, che tanto ha fatto discutere i cittadini veneziani, che hanno prima incontrato e poi vissuto gli effetti di un’opera che è costata 11 milioni di euro. Il Ponte era entrato nell’immaginario...

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...

“Se John Malkovich non può entrare in albergo senza Pass, com’è entrato in Italia?”. Lettere

Buongiorno ho letto la notizia, oramai su tutti i quotidiani, in merito al blocco dell'ospitalità a Malkovich perché sprovvisto di green pass; ineccepibile e coraggioso comportamento della direzione ma mi chiedo come è entrato in Italia?? Sicuramente con un aereo...

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

Mestre, palpano il sedere alla moglie. Marito li redarguisce e viene picchiato anche se ha la figlia in braccio

Il padre di famiglia ha rinunciato a fare denuncia temendo che, a causa delle leggi attuali, i balordi sarebbero tornati presto in strada e avrebbero potuto decidere di andarlo a cercare per vendicarsi