5.7 C
Venezia
venerdì 22 Gennaio 2021

Espulsi quattro marocchini dall’Italia: attività associabili al terrorismo

Home Notizie Nazionali Espulsi quattro marocchini dall'Italia: attività associabili al terrorismo
sponsor

polizia strada aggressione sera

sponsor

Espulsi quattro marocchini dall’Italia. Sono i primi provvedimenti dopo la stretta decisa anche nel nostro Paese in seguito agli attentati di Parigi.
Espulsi quattro marocchini ritenuti fondamentalisti. I quattro, che gravitavano nel bolognese, sono stati espulsi con decreto firmato dal ministro dell’Interno, Angelino Alfano, “per motivi di sicurezza”.

commercial

L’espulsione dal nostro Paese non è certo una novità, i servizi di allerta non hanno mai abbassato la guardia: in tutto il 2015 sono salite ora a 59 le espulsioni di soggetti legati al jihadismo, tra i quali 4 imam. E nei prossimi giorni ci saranno prevedibilmente altri allontanamenti.

Intanto prosegue l’attività intensa di intelligence a fini di antiterrorismo.
Alcune centinaia di nomi già ‘noti’ agli investigatori sono stati nuovamente passati al setaccio per individuare le situazioni più a rischio.

Per questo oggi sono stati colpiti quattro marocchini già indagati in un’inchiesta della Procura di Bologna per “addestramento ad attività con finalità di terrorismo anche internazionale”: Abdelali Bouirki, Abdelkrim Kaimoussi, Mourad El Hachlafi e Said Razek.

Nel corso di perquisizioni era stato trovato in loro possesso materiale di propaganda jihadista, un libretto tecnico operativo per la guerriglia in città, indicazioni per la fabbricazioni di esplosivi e una sorta di manuale scaricato da internet dove si illustra come fare un attentato alla sede della Banca Centrale Europea.

La Procura aveva chiesto una misura cautelare, ma il Gip però a settembre l’aveva rigettata. Oggi l’espulsione.

I quattro abitavano nella zona di Casalecchio di Reno e frequentavano un centro di preghiera in via Rigola.
Uno era considerato l’informatico del gruppo: diramava on line pratiche religiose e proclami ideologici di orientamento jihadista, canti celebrativi di atti di martirio, manuali sulle tecniche di combattimento e per la realizzazione di attentati.

Nell’indagine c’era anche un quinto indagato, che nel frattempo risulta già partito per l’Iraq per combattere.

I quattro, ha spiegato Alfano, “a vario titolo, hanno aderito e si impegnavano per la diffusione dell’estremismo violento.
Questi risultati – ha aggiunto – dimostrano che i nostri sistemi di sicurezza funzionano e che, attraverso la prevenzione, puntiamo ad abbassare l’incidenza del rischio, pur non potendo
arrivare a livello zero”.

Critico invece Matteo Salvini. “Quante altre migliaia – scrive su Facebook il leader leghista – ce ne sono in giro? Che dicono Renzi, Alfano e Boldrini? Espellere, espellere, ESPELLERE”.

Intanto, il monitoraggio continua anche sui personaggi sui quali non sono emersi allo stato elementi che possano far scattare provvedimenti dell’autorità giudiziaria o l’espulsione.
Per ricostruire tutta la filiera dei loro contatti, in Italia e all’estero, e per verificare che non vi sia da parte di alcuni di loro l’intenzione di passare all’azione.

Tra i nomi su cui si starebbe concentrando l’attenzione degli apparati di sicurezza, anche una ventina di persone i cui nominativi sono stati segnalati dalla Francia: soggetti che in qualche modo potrebbero essere coinvolti con gli attentati di Parigi o aver avuto contatti con i terroristi entrati in azione nella capitale francese.

Al momento, ribadiscono fonti d’intelligence e antiterrorismo, l’unica ‘evidenza’ di un contatto con il nostro paese è rappresentata dal passaggio di Abdeslam Salah ad agosto scorso.
Il super ricercato dalle polizie di tutta Europa ha attraversato l’Italia lo scorso 1 agosto per raggiungere Bari, dove ha preso un traghetto per Patrasso, in Grecia.
Viaggio ripetuto, al contrario, quattro giorni dopo.

Le verifiche, a quanto si apprende, riguardano anche tutta una serie di auto con targa belga che le autorità francesi hanno segnalato all’Italia come possibili mezzi utilizzati per la fuga dopo gli attentati di Parigi.

Le ultime segnalazioni – inviate a tutti i paesi confinanti con la Francia – riguardano in particolare una Megane, due Clio e una Prius.

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Venezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città. Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...
commercial

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Coronavirus a Venezia arretra. Addio a madre e figlio di Cavallino-Treporti

Coronavirus a Venezia che mostra un arretramento, come un'onda di marea che si ritrae, sperando definitivamente. 135 nuovi casi in 24 ore: un numero significativo,...

Accumulatore scomparso, lo trovano morto sotto metri di abbigliamento

Accumulatore scomparso da giorni, i pompieri lo trovano morto sotto alcuni metri di abbigliamento. Oggi pomeriggio, venerdì 15 gennaio 2021, i vigili del fuoco sono...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...

Venezia deserta per il Covid, ecco Rialto di domenica [VIDEO]

Venezia deserta per il Covid, con un video vi mostriamo la zona di Rialto oggi pomeriggio, domenica 17 gennaio 2021. Sono immagini tristi e nel...
sponsor

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Pfizer: “Incidenti in linea con previsioni”

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Di più: la definizione testuale dice: "La Norvegia registra 23 morti 'legate alla vaccinazione' ". L'agenzia del...

Mestre: all’esame di guida manda l’amico, tanto è nigeriano come lui

Mestre: all'esame di guida manda l'amico. Così un terzo si è sostituito al connazionale per sostenere l’esame teorico di guida. Ma è andata male...

Multe e denunce dopo le verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni in aeroporto a Venezia

Multe e denunce penali dopo che gli agenti hanno svolto le opportune verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni all'aeroporto Marco Polo di Venezia, e sono...

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

La Milano bene trema: abusi su modelle minorenni, tre manager della moda in manette

Abusi su modelle minorenni, una vittima, "eravamo carne da macello". Anche clienti facoltosi tra gli "incontri". La più giovane è del 2004, ha solo 17...
commercial

È morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

Nella notte tra lunedì e martedì è morto Gianni Busso, di 72 anni, all'ospedale dell'Angelo di Mestre, dov'era ricoverato dall'11 dicembre scorso per il...

Esplode la casa, morti due anziani. Forse colpa perdita Gpl dello stabile

Padova, San Giorgio in Bosco, teatro della tragedia di questa mattina legata agli impianti di riscaldamento. A causa dello scoppio e conseguente incendio nell'appartamento, due...

Veneto prossima settimana in zona arancione o gialla. Zaia: «Sicuramente non rossa»

Sono 1359 i positivi nelle ultime 24 ore in Veneto con l'incidenza dei contagi al 3%. Non avendo più con la nuova circolare la...

Virus, c’è una nuova “variante”. Bloccati tutti voli dal Brasile

Virus, c'è una nuova "variante" dopo quella definita "variante inglese". Altrettanto maggiormente aggressiva e pericolosa? Le uniche cose certe al momento sono che l'Italia ha...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Nuovo Dpcm voce per voce. Zone gialle, arancione, rosse: cosa si può e non si può fare

Nuovo Dpcm voce per voce. E' aperta la scuola? Posso muovermi da casa? Il nuovo Dpcm, ovvero: cosa è consentito e cosa è vietato nell'Italia divisa...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.