venerdì 28 Gennaio 2022
5.6 C
Venezia

Ennesimo colpo duro ai trasportatori. Ascom chiede l’intervento di Zappalorto

HomeNotizie Venezia e MestreEnnesimo colpo duro ai trasportatori. Ascom chiede l'intervento di Zappalorto

venezia traffico acqueo barche LARGE

“Non è possibile continuare così! Possibile che il trasporto merci sia riconosciuto come un servizio essenziale per la città, subito dopo il trasporto pubblico di linea, invece di fatto rimane l’unica categoria penalizzata. Un mese fa nell’incontro in Comune con Manno, al quale avevamo ribadito che la nostra priorità era quella di trovare una soluzione adeguata alla carenza di rive per il carico e scarico, il commissario ci aveva assicurato che avrebbe migliorato la situazione. Ad oggi invece è solo peggiorata.”

Con rammarico ed incredulità il responsabile della categoria trasporti Ascom Francesco Tagliapietra, commenta la situazione dopo l’uscita dell’ordinanza comunale 28 del 14 gennaio, nella quale si ordina che …“presso il pontile adibito ad uso pubblico per la movimentazione merci di Riva del Carbon, affiancato alla fermata Actv “Carbon” in direzione di Ca’ Farsetti, è consentito lo stazionamento solamente di unità entro m. 10,50 di lunghezza fuori tutto,…”, ovvero ad imbarcazioni fino a 90 quintali, escludendo così la maggior parte delle imbarcazioni che si occupano di trasporto cose e che toccano i 120 quintali.

Un limite che vede ora quindi i trasportatori di nuovo con un posto in meno, che va ad aggiungersi ai tre già persi lungo la riva del Carbon.

“Non abbiamo neanche più la possibilità di scaricare in sicurezza – – spiega Tagliapietra – perchè se si tratta di un pezzo da 10 quintali, la barca va fuori dislocamento con il rischio che possa rovesciarsi se non è ben appoggiata, come invece accadeva prima lungo la riva.”

I pontili della Cerva o quelli davanti davanti Ca’ Farsetti non danno la stessa sicurezza. E lo stesso dicasi ora con l’esclusione di barche superiori ai 90 quintali dal pontile interessato dall’ordinanza, perchè è chiaro che quelle più grandi hanno maggiore stabilità in presenza di pesi di una certa rilevanza. E le stesse lacune e difficoltà si riscontrano al pontile di San Beneto, anche quello ormai utilizzabile solo in parte (sulla punta del pontile) perchè i lati sono interessati da gondole e da imbarcazioni private.

“Il piano di riordino di Bergamo è stato un fallimento, contavamo sulla presenza del sub commissario e sul fatto che ci avrebbe ascoltato, ma di fatto ci ritroviamo sempre più in difficoltà. A questo punto l’Ascom chiedie anche l’intervento di Zappalorto per la realizzazione di un piano di attracco delle imbarcazioni in questa area calda e delle linee guida, che diano le stesse possibilità di lavoro a tutte le categorie.”

Redazione

[18/01/2015]

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Bella giornata a Venezia rovinata da una dimenticanza: 184 euro di multa Actv

Buongiorno, sono una studentessa 25enne in corso di laurea magistrale e vorrei raccontarVi quanto accadutomi stamane 02/04/2017, al ritorno dalla "So e Zo per i ponti" a Venezia. Premetto di aver passato una bellissima mattinata in compagnia del mio fratellino e di un...

Malore fatale: a Cà savio morto 41enne

Un altro malore fatale. La sventura colpisce di nuovo a Cà Savio. Vittorio Gersich, 41 anni, del posto, è morto venerdì sera forse a causa di un attacco di cuore improvviso. Il 41enne si è accasciato per strada, poco distante dalla sua...

Salvate Venezia: i vip contro lo sfruttamento selvaggio che uccide la città

Sotto la spinta di Venetian Heritage, benemerita associazione già intervenuta tante volte generosamente per aiutare la salvaguardia, Mick Jagger, Francis Ford Coppola, James Ivory, Wes Anderson, Tilda Swinton, il direttore del Guggenheim Museum Richard Armstrong, l'artista Anish Kapoor scrivono a politici e amministratori.

Il Natale che verrà: con nuovo picco di contagi priorità a salute o economia?

Caro amico ti scrivo. Tra poco sarà periodo pre-natalizio: con i numeri in continua salita priorità all'economia o ad eventuali prescrizioni?

Scavi nella laguna di Venezia: le posizioni contrapposte

Scavi nella laguna di Venezia: posizioni contrapposte fra Ambientalisti e Corila. Ma alla fine della diatriba l’ultima parola l’avrà il VAS (valutazione d’impatto ambientale) che sugli scavi in laguna ha già espresso e motivato il suo giudizio negativo che collima e...

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

Operatori sanitari non vaccinati in Veneto: sono oltre 2.000 ed ora rischiano

Rieccola la Commissione di valutazione che sempre apre la porta e l’ascolto alle ragioni (e ai torti) dei conflitti. Ritorna il problema di chi ancora non si è vaccinato, o non si può o vuole vaccinare, o ha paura, o ha bisogno...

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. VIDEO

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. In rima, con una melodia orecchiabile e quell'ironia tipica del dialetto veneziano. La cornice e lo sfondo sono proprio la città, in questa estate 2021: un anno e mezzo di emergenza sanitaria da...

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

La Venezia perduta. Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi

Testolini chiude, dal 1911 la cartoleria dei Veneziani. Storia e ricordi di un altro pezzo di Venezia che scompare. Intervista a Stefano Bettio, assieme al fratello Alessandro, ultimi gestori.

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...