31.4 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Elettrolux, tagliare il 20% del costo del lavoro per salvarlo

HomeNotizie VenetoElettrolux, tagliare il 20% del costo del lavoro per salvarlo

elettrolux fabbrica triveneto

Per trattenere Electrolux in Italia, Pordenone propone di tagliare il costo del lavoro riducendo in maniera modesta, a detta degli esperti, le paghe degli operai. L’idea sarebbe già stata posta all’attenzione anche di Unindustria Treviso, in quanto entrambe le province hanno paura che il colosso esca dal nostro territorio, cancellando così 1.550 posti di lavoro.

La proposta è un patto territoriale che basa le sue fondamenta su un contratto che vale a scala provinciale per tutte quelle imprese che vogliono allontanarsi dall’Italia o, al contrario, vogliono insediarsi nel territorio.

«Il risultato sarà una riduzione del costo del lavoro del 20% – ha spiegato Riccardo Illy – a cui dovrà accompagnarsi una diminuzione, molto meno rilevante, della paga dei dipendenti».

In Veneto la riduzione del 20% del costo del lavoro sarà attuabile «con un accordo tra le parti, che faccia leva sulla trasformazione del premio di risultato da fisso a variabile o sullo slittamento di una festività infrasettimanale alla domenica successiva», come ha dichiarato Maurizio Castro.

La parola nei prossimi giorni passerà ai sindacati per capire come i lavoratori prenderanno questa proposta, ma sempre Illy suggerisce: «è meglio rinunciare oggi ad una piccola parte del reddito e tenersi il posto di lavoro, piuttosto che rischiare di perderlo completamente di qui a qualche anno ».

Sara Prian

[23/01/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.