3.2 C
Venezia
lunedì 06 Dicembre 2021

Electrolux, necessario garantire prospettiva di lungo periodo per l’attività industriale e per la tenuta dell’ occupazione

HomeLettereElectrolux, necessario garantire prospettiva di lungo periodo per l’attività industriale e per la tenuta dell’ occupazione
la notizia dopo la pubblicità

electrolux vicenza

Facendo seguito a quanto deciso il 7 aprile in occasione dell’ incontro svolto a Roma in sede ministeriale con la presenza del Ministro dello Sviluppo Economico Guidi e del Ministro del Lavoro Poletti, si è tenuto oggi a Mestre il primo degli appuntamenti programmati tra direzione Electrolux , le Segreterie Nazionali di Fim Fiom Uilm ed il Coordinamento delle Rsu.

Electrolux ha formulato alcune proposte sull’organizzazione del lavoro dichiarandole finalizzate alla riduzione del costo del lavoro senza che si determino effetti negativi sulla retribuzione dei lavoratori; l’azienda ha anche indicato la necessità di una diversa gestione del calendario annuo per utilizzare al meglio la prestazione lavorativa in coerenza con il fabbisogno produttivo. Infine sono stati analizzati i piani industriali con approfondimenti sito per sito.

Particolare attenzione è stata dedicata agli investimenti, dettagliati per ogni singola fabbrica ( Porcia, Susegana, Solaro, Forlì) per un totale complessivo di 150 milioni di euro, agli interventi per l’automazione, alle determinazioni per una migliore efficienza e produttività, ai prodotti sui quali puntare per garantire volumi e lavoro.

La discussione proseguirà nell’incontro già programmato per lunedì 28 aprile prossimo e risulta complessa in particolare per quanto concerne le produzioni destinate alle fabbriche di Porcia e Susegana.

Non è infatti stato sciolto il nodo del drastico calo dei volumi previsto per Porcia né quello dell’investimento finalizzato alla produzione dei frigoriferi Cairo 3 per Susegana che consideriamo necessario venga realizzato totalmente, e non parzialmente, in Italia.

Sempre per quanto riguarda questi due stabilimenti, bene gli investimenti annunciati, ma la discussione ed il confronto devono permettere di individuare soluzioni differenti rispetto a quanto fin qui proposto, in grado cioè di garantire una prospettiva di lungo periodo per l’attività industriale e per la tenuta dell’ occupazione.

Anno Trovò , segretaria FIM Cisl nazionale
Maurizio Geron, coordinatore Fim Cisl Gruppo Electrolux

[16/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

“Studenti con le gonne: i soliti per rappresentare un mondo alla rovescia”. Lettere

Gli studenti maschi del liceo classico Zucchi di Monza hanno indossato la gonna durante le lezioni per protestare contro il sessimo. A Parte il fatto che per rappresentare il sesso femminile avrebbero dovuto indossare dei maschilissimi jeans, il grottesco e ridicolo gesto...

Dottoressa Maria Elena De Bellis sospesa per no al vaccino: 1500 assistiti devono cambiare medico

Dottoressa Maria Elena De Bellis, una professionista stimata alla quale i suoi 1500 assistiti si sono sempre affidati con fiducia. Sarà difficile per i suoi pazienti rinunciare a un rapporto solido e rassicurante, instaurato in un tempo di reciproco affidamento. Eppure quell’ambulatorio...

Actv, dipendenti, utenti, sindacato: chi ha ragione?

Filt Cgil giudica severamente il sistema dei trasporti, fino a definirlo indecente e vergognoso, l'azienda accusa il sindacato di spacciare fake news...

Rialto, turiste entrano per provarsi vestiti, defecano in camerino e si puliscono con i capi da provare

Rialto (Venezia), lunedì scorso, una giornata normale di flusso turistico nella direttrice Campo San Bartolomeo - San Lio nella prima vera apparizione di caldo estivo. Mai la commessa di un negozio di quella via, una giovane veneziana di 24 anni, avrebbe pensato...

“Si parla tanto di spopolamento di Venezia, ma la città perde meno abitanti di prima”. Lettere

In riposta alla lettera: "Le colpe dei veneziani e dei 'venezianassi' ". Vedo, purtroppo, che ancora una volta si punta il dito contro questo mostro delle locazioni turistiche senza mai vedere tutto l’insieme. Chiedo al prof. Mozzatto che faccia meglio i compiti prima...

Green Pass obbligatorio: quali sono le regole

Green Pass obbligatorio, la guida: tutte le regole. Dove non si entra senza, come procurarselo, quanto dura, ecc...

19enne di Pianiga trovato morto a Padova. La disperazione della famiglia. Di Andreina Corso

Un ragazzo muore a 19 anni a Padova, all’interno di un capannone abbandonato poco distante dal Parco delle Mura, frequentato da chi si trova a vivere in strada, a cercare riparo e rifugio per la notte che sembra coprire con una...

G 20 a Venezia: città indifferente o infastidita

G 20 a Venezia: città e cittadini indifferenti o infastiditi, altro che occasione internazionale per mettere in mostra la città. In linea generale l'umore è irritato, gli incassi non sono all'altezza delle aspettative, il continuo sorvolo degli elicotteri, necessari alla sicurezza,...

Carabinieri chiudono noto bar-ristorante di Venezia

I Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, al termine di accertamenti eseguiti con l’ausilio della Compagnia Carabinieri di Venezia, di tecnici dell’Ufficio Salvaguardia del Provveditorato Provinciale alle Opere Pubbliche per il Veneto e della Polizia Locale, hanno posto sotto sequestro...

“Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Lettere

"L'unica ricchezza per Venezia è il turismo e un turismo molto sostenuto è l'unico che può dare delle entrate a tutti".

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...