19.1 C
Venezia
martedì 03 Agosto 2021

Ebola in Italia, medico ricoverato a Roma starebbe peggiorando

HomeCronacaEbola in Italia, medico ricoverato a Roma starebbe peggiorando

roma ospedale spallanzani

Ebola in Italia non ha ancora “colpito”, è sempre bene ricordarlo.
Il medico ricoverato a Roma è stato fatto rientrare dalla Sierra Leone, dove ha combattuto l’epidemia sotto la bandiera Emergency.
Ebola in Italia ci è arrivato solo perchè il medico ricoverato a Roma è, appunto, italiano, ma non ci sono segnalazioni di altri soggetti positivi.

Detto questo, le preoccupazioni di questi giorni riguardano proprio lui, il medico italiano.
Il medico ricoverato allo Spallanzani di Roma avrebbe un rialzo di temperatura con più di 39 di febbre, accompagnata da altri sintomi: nausea, vomito e diarrea.
Le speranze sono aggrappate all’idea che si tratti di una reazione alla cura a base di plasma proveniente da pazienti già guariti. Una cura iniziata nei giorni scorsi, che ieri è stata modificata con l’aggiunta di un altro farmaco.

Il medico 50enne ricoverato a Roma per Ebola resta in prognosi riservata, ma per lo Spallanzani, che ieri ha emesso un bollettino uifficiale, non è emergenza.
«Le motivazioni del peggioramento sono spiegabili sia con la malattia, sia con i trattamenti. Il quadro di attenzione sostanzialmente non cambia, soprattutto perché la funzionalità renale si mantiene buona, i valori dei globuli bianchi e delle piastrine sono stazionari e non ci sono emorragie. Si registra una modesta alterazione della funzionalità epatica, ma il paziente è vigile e orientato. E’ vero che tende ad assopirsi, ma è facilmente risvegliabile, risponde a tono alle domande poste, riesce a deambulare autonomamente nella stanza e respira spontaneamente con erogazione di ossigeno al bisogno».

Questo, in sostanza, il quadro clinico del volontario di Emergency ricoverato a Roma da dove, moglie e due figlie per prime, tutti sperano che arrivino buone notizie.

Mario Nascimbeni

30/11/2014

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.