Polizia blocca tre nomadi che tentavano di entrare in condominio di Mestre

ultimo aggiornamento: 28/05/2015 ore 18:47

93

furti condominio mestre polizia stato VTVE

Ieri sera, un equipaggio della Squadra Mobile di Venezia, in servizio antirapina, è intervenuto nella zona di Via Forte Marghera di Mestre, in quanto un residente aveva segnalato la presenza tre donne sospette che avevano tentato di introdursi all’interno di un condominio.
Nonostante il loro tentativo di allontanarsi dall’edificio per raggiungere un vicino esercizio commerciale, il personale rintracciava le tre ragazze, sulla base anche delle descrizioni fornite da una persona che le aveva notate poco prima.
Effettuato un sopralluogo all’interno del condominio per verificare eventuali tentativi di furti, che dava esito negativo, le donne venivano accompagnate in Questura per gli accertamenti sulla loro identità, in quanto sprovviste di documenti.
Le stesse, tutte di giovane età e residenti in un campo nomadi del padovano, avevano numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e numerosi alias.
Una di esse, DEORDIEVIC Visnia, di anni 24, infatti con uno degli alias è risultata da ricercare in quanto a suo carico era stato emesso, dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Venezia, un ordine di carcerazione di oltre 5 anni di reclusione in quanto ritenuta responsabile di innumerevoli episodi di furto anche in varie province del territorio nazionale, alcuni dei quali commessi da minore. Pertanto veniva arrestata e condotta nel carcere femminile di Venezia a disposizione dell’Autorità giudiziaria.
Le altre due ragazze, rispettivamente di 20 e 26, invece erano da rintracciare perché dovevano essere loro notificati alcuni provvedimenti anche di natura amministrativa, tutti riconducibili a condotte illecite che portavano a reati predatori.

28/05/2015


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here