Danni dell’acqua alta al patrimonio artistico: 2,4 milioni dalla Fondazione Venezia

ultimo aggiornamento: 15/01/2020 ore 22:24

187

articolo del guardian su venezia
Danni dell’acqua alta al patrimonio artistico: è online sul sito della Fondazione di Venezia il regolamento del fondo che è arrivato a 2,4 milioni di euro. L’obiettivo è riuscire a recuperare il patrimonio artistico culturale di Venezia danneggiato dall’acqua alta eccezionale dello scorso 12 novembre.

Sarà una commissione tecnica composta da esperti a valutare gli interventi. Sarà redatto un elenco di quelli finanziabili, sottoposto all’approvazione del Consiglio di amministrazione della Fondazione. Ed entro il mese di aprile sarà data comunicazione di assegnazione del contributo.

Le richieste per accedere al fondo devono essere presentate entro il 31 gennaio prossimo.


I contributi dovranno riguardare interventi esclusivamente per la conservazione e manutenzione straordinaria di beni culturali, opere e immobili storico-artistici, archivi, biblioteche, fondi documentari nel centro storico di Venezia o nelle Isole, danneggiati dall’acqua alta eccezionale del 12, 13 e 15 novembre scorsi.

Poi toccherà alla commissione composta di esperti.

Allo stanziamento iniziale di 500 mila euro costituito dalla Fondazione di Venezia, si sono aggiunte le partecipazioni di Acri (l’organizzazione che rappresenta le Casse di Risparmio Spa e le Fondazioni di origine bancaria) con 1,5 milioni prelevati dal Fondo Nazionale Iniziative Comuni – Fondazione Cariparo e Fondazione Carivit di Viterbo.


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here